SEGUICI SU
Indietro

Gu- Generazione Urbana

Gu- Generazione Urbana
Gu- Generazione Urbana
Foto di Ilaria Magliocchetti Lombi
Gu- Generazione Urbana
Gu- Generazione Urbana

Quello urbanistico è probabilmente uno dei campi in cui è più avvertibile lo scollamento tra esperti e non. Un paradosso, se si pensa che in fin dei conti si tratta del tema politico per eccellenza, essendo noi tutti immersi nel tessuto urbano. Se negli anni 50 Calvino pubblicava La speculazione edilizia - denuncia della decadenza morale che si accompagna a quella paesaggistica - e Pasolini avviava la sua poetica del sottoproletariato e delle periferie, il dibattito sul rapporto tra individui e città è stato gradualmente relegato nelle accademie e nei grandi convegni internazionali.

L’intento di “GU - Generazione Urbana”, un gruppo di tre ricercatori di studi urbani (Viviana Andriola, Serena Muccitelli e Nicola Vazzoler), è creare un ponte tra addetti ai lavori e cittadini, promuovendo l’interazione tra due mondi spesso distanti. Un’opera di sensibilizzazione alla cultura urbana, allo sviluppo sostenibile, alla pianificazione, che pone al centro l’individuo, vero e proprio attore tra edifici, strade e servizi, auspicandone la consapevolezza dell’ambiente
circostante. A partire dalla metropoli romana - ma ampliando filosoficamente il discorso a ogni grande e piccolo agglomerato - “GU” compie ricerca sul territorio e si occupa della comunicazione dei dati attraverso pubblicazioni, seminari, laboratori e rapporti costanti con gli enti locali. Gli interlocutori privilegiati del progetto sono dunque i rappresentanti delle future generazioni, raggiunti attraverso laboratori nelle scuole primarie e secondarie.

La città, soprattutto se tanto dilatata, somiglia a un enorme e complicato meccanismo le cui istruzioni ci sfuggono perché sono anch’esse in continua e rapida evoluzione: la formazione di una coscienza critica può allora consentirci di vivere, e non di subire, lo status di cittadino.
 

La storia è stata raccontata da Simone Ungaro, scrittore.

- SPAZI E LAVORI -