SEGUICI SU
dMake
dMake
Foto di Ilaria Magliocchetti Lombi
dMake
dMake

Aperto un anno e mezzo fa al civico 174-176 di via Giovanni Lanza da quattro giovani under 35 originari del Sud Italia, “dMake” è uno studio d’architettura dove si sviluppano idee e progetti innovativi. Per volontà di Giuseppe D’Emilio, Gaetano De Francesco, Rosamaria Faralli e Denise Franzè, il Centro si apre all’ibridazione con altre discipline, come l’arte e il design. L’obiettivo dei suoi fondatori è infatti quello di esplorare i confini dell’architettura e aprirla a contaminazioni esterne, ampliandone le possibilità progettuali e concrete. Tre sono le parole-chiave del team: making, sharing, learning. Nello studio interdisciplinare del Rione Monti, ex officina interamente riqualificata e pressoché auto-ricostruita, si fanno innanzitutto progetti: dalla piccola alla grande scala, dai singoli elementi d’arredo agli interventi sul paesaggio urbano. Ma si fa anche cultura, e la si condivide: una parte dello spazio è infatti votata alla promozione di eventi, essendo una vera e propria galleria d’arte. Si impara, nel laboratorio dedicato alla sperimentazione e realizzazione di workshop sulle tecniche di stampa 3D. Si ricerca nel campo delle nuove tecnologie. “dMake” è un luogo al servizio della città, reso possibile dall’intraprendenza di quattro giovani creativi che credono fermamente nel ruolo etico e civile dell’architetto: nella sua responsabilità nei confronti delle persone che vivranno gli spazi che lui solo immagina ma che poi trasformeranno il territorio per tutti. La mission dello studio è lavorare insieme alla comunità, per la comunità, mettendo in rete diverse professionalità. Con caparbietà, tenacia, passione e razionalità, Giuseppe, Gaetano, Rosamaria e Denise hanno dato vita a uno spazio in cui si fa esperienza del fermento culturale e creativo di Roma. E che meraviglia i visitatori.

La storia è stata raccontata da Martina Germani Riccardi, scrittice.

- SPAZI E LAVORI -