FOLLOW US
Back

Street art a Minturno

Street art a Minturno
Street art a Minturno
tripudio di colori nel basso lazio
Photo credit by Ilaria Tortoriello
Street art a Minturno
Street art a Minturno

Grazie al progetto di Memorie Urbane oggi facciamo una gita fuori porta nel basso Lazio, a Minturno, tra gli Aurunci e lo splendido mare. Qui incontreremo un tripudio di colori con le opere realizzate da street artist internazionali. Andiamo?

Le produzioni artistiche del duo inglese Snik sono fra le più interessanti della scena della street art internazionale. Proveniente dal mondo del Graffiti Writing, diventano in pochi anni un punto di riferimento per gli amanti dello stencil, tecnica di cui indagano ogni possibilità espressiva giungendo a risultati impressionanti. La cura maniacale per dettagli all’apparenza insignificanti come acconciature, trame di tessuto e accessori è una peculiarità delle loro produzioni artistiche la cui ricerca è orientata verso la rappresentazione del dinamismo di corpi, soprattutto femminili, immersi in atmosfere fredde, ferme. Première italiana con Memorie Urbane 2017, Snik hanno realizzato un opera sulla facciata della Scuola Gianni Rodari di Marina di Minturno.

Deih, artista e illustratore spagnolo, attivo nella scena underground già dai primi anni ’90, produce opere di grande suggestione, in grado di aprire immaginarie porte verso straordinari nuovi mondi. Scenari cosmici e surreali popolati da esseri cibernetici dall’emotività ancora umana. Deih ha aperto la settima edizione di Memorie Urbane dipingendo un grande cavalcavia nella città di Minturno. Il personaggio rappresentato vive una guerra personale interiore, uno stato di confusione che viene restituito dall’effetto di una frequenza disturbata. È una sorta di frame per lo spettatore, che può immaginare una storia e interpretarla secondo il proprio stato d’animo e i propri parametri che non coincidono necessariamente con quelli dell’arista.

Paulo Ito nasce a San Paolo in Brasile nel 1978. Attivo in strada già dal 1999, ha attraversato negli anni diverse fasi espressive: dagli esordi ricchi di sperimentazioni, allo studio del nudo femminile fino ad approdare ad una ricerca mirata volta alla critica della società e delle sue contraddizioni. Il lavoro di Paulo si concentra sul vissuto giornaliero, sulle problematiche della nostra epoca, sociali e politiche che siano. Il suo stile guarda al mondo dei fumetti e dell’illustrazione: colori energici attinti dalla tradizione carioca, gigantismi ed espressioni caricaturali si combinano piacevolmente restituendo opere sarcastiche. Per Memorie Urbane 2017 ha realizzato tre muri a Terracina, Fondi e Minturno. Ito è stato inoltre protagonista della mostra “Sao Paulo Street Art” che si è tenuta presso la galleria Street Art Place | Gaeta.

Domenico Tirino, aka Naf Mk, è uno street artist italiano, classe 1982. Si appassiona fin da giovanissimo ai linguaggi del writing, ma il desiderio di sperimentare diverse tecniche unito all’esigenza comunicativa lo portano presto ad avvicinarsi al mondo della street art maturando uno stile personale ed originale. Quello di Naf Mk è un universo pop contaminato da elementi iconici attinti dalla tradizione, religiosa e culturale, e dall’attualità che lo street artist rielabora attraverso l’uso di colori vitaminici e associazioni figurative provocatorie ed ironiche. La curiosità per ciò che accade nel mondo, lo stimola ad intraprendere progetti di impegno e coinvolgimento sociale come quello realizzato con i ragazzi dell’Istituto Penale Minorile di Airola (BN). Naf Mk è inoltre l’ideatore e curatore della street art international exhibition -In Wall We Trust.

- LE OPERE -
Photo credit by Ilaria Tortoriello
Photo credit by Ilaria Tortoriello
Photo credit by Ilaria Tortoriello
Photo credit by Arianna Barone