FOLLOW US
Back

Prorogata la mostra "The Art of the Brick"

Prorogata la mostra
Prorogata la mostra "The Art of the Brick"
Fino al 3 aprile per ammirare l'arte del mattoncino
Prorogata la mostra
Prorogata la mostra "The Art of the Brick" | Fino al 3 aprile per ammirare l'arte del mattoncino
1200 mq, 80 opere d’arte, oltre 1.000.000 di mattoncini. LEGO®, proprio quelli con cui tutti abbiamo giocato da bambini. Questi sono solo alcuni numeri della mostra “The Art of the Brick”, letteralmente L’Arte del mattoncino, che ha inaugurato a Roma il 28 ottobre 2015 nello Spazio Eventi SET in via Tirso, a due passi da Villa Borghese. 
E’ Nathan Sawaya l’artista statunitense che ha dato vita alle 80 opere che per la prima volta arrivano in Italia con la mostra che ha conquistato grandi e piccoli in tutte le città dove finora è stata esposta. Avvocato di successo a New York, ha abbandonato la professione per dedicarsi a tempo pieno alla creazione di opere d’arte con i LEGO® per diventare un vero e proprio artista nel 2007, anno della sua prima mostra personale. 
Ce n’è davvero per tutti i gusti: le opere spaziano dalle riproduzioni di quadri famosi come la Gioconda di Leonardo Da Vinci, la Venere di Milo, il soffitto della Cappella Sistina fino alle statue come Il David di Michelangelo o la Nike di Samotracia; c’è un omaggio alla Pop Art con il ritratto di Andy Warhol, ma anche un’ode all’Impressionismo con le Ballerine di Degas o la suggestiva Notte Stellata di Van Gogh o il più angosciante Urlo di Munch. Ci sono opere concettuali, come "Think", o “Yellow”, il famoso busto giallo da cui fuoriescono centinaia di mattoncini gialli. A chiudere la mostra lo scheletro lungo 6 metri di T- Rex, costruito con oltre 80.000 mattoncini.
- MORE IMAGES -
Prorogata la mostra