FOLLOW US
Back

Scomodo: un numero speciale

Scomodo: un numero speciale
Scomodo: un numero speciale
In 320 intense pagine la redazione di Scomodo racconta il “Presente”
Illustrazione di Gabriel Vigorito
Scomodo: un numero speciale
Scomodo: un numero speciale | In 320 intense pagine la redazione di Scomodo racconta il “Presente”

Per l’estate la redazione di Scomodo ha realizzato un prodotto editoriale come regalo per sé e per i lettori a celebrazione di un anno incredibile. Autofinanziato attraverso il crowdfunding e distribuito gratuitamente in 7500 copie nelle piazze di Roma, il numero è disponibile, come sempre,  esclusivamente in edizione cartacea.

Sei sono i grandi temi affrontati da diversi e differenti punti di vista.

Lavorare stanca: il lavoro come occasione, come prigione, come condizionamento sociale, come riscatto, come possibilità. La componente umana e quella professionale procedono in direzioni diverse e spesso opposte creando nuovi modelli a tratti disumani.

Non pensare male adesso: stiamo in piena seconda rivoluzione sessuale e, forse, non ce ne siamo neanche accorti. Maternità, matrimonio, uomo, donna, omosessualità: parole che, ora, hanno assunto un significato mutato e nuovo. Significato e mentalità hanno corso più veloci della realtà.

Ma come parla: oggi capire il mondo è soprattutto capire i metodi e gli strumenti della comunicazione, lo aveva capito Marshall McLuhan, a noi oggi appare ancora difficile da comprendere. Cambiare il modo di comunicare, cambia il nostro stesso cervello.

Devianza, resistenza, distinzione: movimenti subculturali e controculturali: i primi sono numerosi, studiati e ormai parte della cultura di massa; i secondi hanno da sempre manifestato contro i poteri forti o l’ordine.

Tra le macerie umane una bomba intelligente: ci sono stati e ci sono testimoni dell’orrore come Vittorio Arrigoni, James Foley, Ryan Lock. Tutti hanno gridato al mondo le ingiustizie alle quali hanno assistito. Voci che paiono passate inascoltate, ma la loro eco arriva alle orecchie di tanti.

Focus: carceri, decrescita, La Palma, popolusmi, rom e TAP (il gasdotto). Temi scottanti, alcuni, come quello trattato da Edoardo Bucci, al centro di un blitz antimafia ha portato all'arresto di 23 persone in quattro regioni e al sequestro di beni per oltre 280 milioni.

- MORE IMAGES -
Illustrazione di Frita
Illustrazione di Fulvio Rusileo
Scomodo: un numero speciale