FOLLOW US
Back

L'omaggio di Goethe

L'omaggio di Goethe
L'omaggio di Goethe
alla bellezza di roma
L'omaggio di Goethe
L'omaggio di Goethe

«Roma è la capitale del mondo! In questo luogo si riallaccia l’intera storia del mondo, e io conto di essere nato una seconda volta, d’essere davvero risorto, il giorno in cui ho messo piede a Roma. Le sue bellezze mi hanno sollevato poco a poco fino alla loro altezza»

Il celeberrimo scrittore, poeta e drammaturgo Johann Wolfgang von Goethe è stato anche un grande viaggiatore e Roma è stata tappa fondamentale del suo viaggio in Italia. Ripercorriamo alcune delle preziose e simboliche tappe della sua lunga vacanza…

Goethe visitò il Palazzo del Quirinale, residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Italiana nonché costruzione di notevole importanza dal punto di vista artistico. Alla sua costruzione e decorazione lavorarono insigni maestri dell’arte italiana come Pietro da Cortona e Guido Reni. Lo scrittore, in uno dei suoi preziosi appunti, ricorda la pace e la bellezza di questo luogo il giorno di apertura al pubblico. Rimase incantato, in particolar modo, dalla Cappella Paolina, che detiene le caratteristiche architettoniche e proporzionali della Cappella Sistina

Una tappa forzata e fortunata – a causa di un temporale improvviso – fu il complesso architettonico di Villa Medici, situato sulla collina del Pincio. Della villa ammiriamo la facciata impreziosita da bassorilievi antichi e gli incantevoli giardini, che ancora oggi conservano l’aspetto del XVI secolo.

Vi consigliamo una visita al suggestivo Cimitero Acattolico, dove è presente la tomba di August von Goethe (1789-1830), l’unico dei cinque figli di Johann Wolfgang von Goethe a raggiungere l’età adulta. Morì tuttavia prima del padre durante un viaggio a Roma. Il genitore sconvolto commissionò una tomba con la scritta “Goethe Filius” e un medaglione-ritratto opera di Bertel Thorvaldsen (ora una copia in bronzo).

Amante dell’arte, Goethe visitò Palazzo Rondanini (o Rondinini), eccelso esempio di arte barocca. All’interno della struttura è possibile ammirare una notevole collezione di dipinti, sculture, iscrizioni romane, colonne e marmi antichi. Inoltre, al piano nobile, ospita il Circolo degli Scacchi

- LE OPERE -