FOLLOW US
Back

KILL THE PIG

KILL THE PIG
KILL THE PIG
Un’ Associazione Culturale che fa arte a tutto tondo
KILL THE PIG
KILL THE PIG

KILL THE PIG nasce da una sviscerata e incontenibile passione per l’arte. Vuole fare dell’arte un’azione dirompente e rivoluzionaria, spostando l’arte dal dentro al fuori.

Fuori dalle gallerie tirate a lucido, dei luoghi che sembrano boutique per pochi eletti. KILL THE PIG vive la strada, la colora, la anima, il mondo è la tela da vivere e colorare. E’ la partecipazione di tutti, in modo attivo e inclusivo, alla realizzazione di ogni forma di arte, nessuna esclusa. Dalla  arti materiche e pittoriche, passando per le arti visive, la street art, la poesia, il teatro, la Body Art.

Il manifesto dell’Associazione si rifà al celebre album Animals dei Pink Floyd uscito nel 1977 che contiene i brani Pigs on the Wing, una canzone d'amore di brevità inusuale e Pigs (Three Different Ones) brano che denuncia i "maiali", le persone che si "ingrassano" alle spalle degli altri: sfruttatori, uomini d'affari, personalità della politica. Una canzone di forte denuncia sociale, in linea con il manifesto di KILL THE PIG, che, così, dichiara nel suo Manifesto.

 

KILL THE PIG si manifesta da sé
KILL THE PIG non rappresenta un'azione ma reazioni ad altre AZIONI
KILL THE PIG non salva gli esseri umani ma li condanna all'arte
KILL THE PIG non confeziona arte, non produce insaccati
KILL THE PIG indossa la corona
Chi pensa KILL THE PIG è già KILL THE PIG
KILL THE PIG non è un pensiero anarchico, segue delle regole
KILL THE PIG vive in ogni spazio urbano
KILL THE PIG è simile ad un essere umano
KILL THE PIG non è una galleria
KILLTHEPIG non è per signori
soltanto chi ha ucciso l'arte può uccidere KILL THE PIG
KILL THE PIG non fa elemosine ai preti
KILL THE PIG non KILL THE PIG
KILL THE PIG è un pensiero solipsistico
KILL THE PIG NON ACCETTA SCUSE.

- Places -