FOLLOW US
Back

Essere Don Chisciotte

Essere Don Chisciotte
Essere Don Chisciotte
Di Miguel de cervantes
Essere Don Chisciotte
Essere Don Chisciotte | Di Miguel de cervantes

Reduce dai successi della scorsa stagione, il drammaturgo Gennaro Duccilli porta in scena il Don Chisciotte allo storico Teatro Flaiano di Roma, dal 21 novembre al 1° dicembre 2019. Gli attori della compagnia Teatro della Luce e dell’Ombra ci trasporteranno nel glorioso Secolo d’Oro spagnolo, insieme all’ingegnoso nobile Don Chisciotte della Mancia e al suo compagno di avventure Sancio Panza.

Lo spettacolo ripercorre le tappe più significative dell’esperienza del folle cavaliere errante e del suo fido scudiero Sancho Panza, privilegiando le cosiddette avventure “da strada”. Ma, parallelamente al dispiegarsi delle avventure che restituiscono scenicamente la vicenda “esteriore” della composizione del romanzo, lo spettacolo sviluppa le caratteristiche drammaturgiche “interiori” e quelle più propriamente teatrali.

Il personaggio creato da Miguel de Cervantes è sopravvissuto a quattro secoli inalterato e il suo messaggio, tanto potente da far partire la corsa della modernità, è ancora estremamente attuale. Il nostro tempo è pieno di eroi che vincono sempre, i nostri giovani sono abituati a pensare che l'ideale sia quello di chi cade sempre in piedi, di chi mente, ribaltando le proprie idee, pronto a vendersi per rimanere dove è. 

Don Chisciotte invece è l'eroe che cade, sempre, che ruzzola in continuazione, che si ribalta, ma che poi si rialza ogni volta. È anche in questo la sua irriducibilità, in questo suo battersi per la verità e per la soluzione dei problemi, malgrado tutto. Riscattare il Don Chisciotte dimenticato nelle pieghe profonde della nostra società, significa tornare a credere in valori condivisi comuni. È il portare la condivisione nel mondo, portare dei valori alti e persuadere il prossimo a condividerli per riformare una nuova comunità, questa è la battaglia, ancora attuale, dell'irriducibile Don Chisciotte.

Essere Don Chisciotte trasporta lo spettatore lì dove nasce l’impulso ad agire per cambiare uno status quo che ci opprime.

Ma dove nasce l’impulso ad agire? Tra i lombi stanchi del nobile Don Chisciano, pazzo per i libri di Cavalleria, e con dentro un potente Desiderio di Vita quando già appare la luce del Tramonto, o forse è solo un ultimo pensiero di un clochard perduto tra il Nero delle Quinte e la Luce abbacinante della Scena? Un clochard, “fuori luogo”, tra il Nero di una vita privata del Senso e un Senso nuovo delle cose che appaiono e scompaiono in quel luogo/non-luogo che è il Teatro, arbitrario ma per un attimo Perfetto. Perfetto per il tempo in cui dura una singola scena, una singola vita.

Cast
Gennaro Duccilli, Maurizio Castè, Simona Sanzò, Eleonora Cardei, Giovanni Sorrentino, Giordano Luci,  Ariela La Stella, Antonio Maria Duccilli.

Cast Tecnico
Aiuto Regia: Eleonora Cardei; Scene: Sergio Gotti; Costumi: Luana Borro; Luci: Antonio Accardo; Audio: Giulio Duccilli; Organizzazione: Teresa Barberio; Comunicazione e Marketing: CULT adv.

MORE IMAGES