FOLLOW US
Back

Cerite

Cerite
Cerite
volontari per l’archeologia
Cerite
Il Gruppo Archeologico del Territorio Cerite è un’associazione di volontari nata il 20 luglio del 1999,  iscritta alla ONLUS dal 2006 e vanta circa 250 soci.

Il G.A.T.C nasce con il solo scopo di valorizzare e divulgare la conoscenza della storia del territorio e permettere la partecipazione diretta dei cittadini alle iniziative di salvaguardia, studio e recupero funzionale delle testimonianze del passato, in collaborazione con gli enti pubblici coinvolti.
L’associazione è attiva nei comuni del litorale nord di Roma e, grazie alla disponibilità dell’amministrazione comunale di Santa Marinella, ha sede presso il Museo del Mare e della Navigazione Antica, nel borgo Medievale del Castello di Santa Severa.

L’Associazione ha come compito, oltre alla riscoperta di siti archeologici quale patrimonio nazionale, anche quello di organizzare mostre dedicate ai siti archeologici meno noti del nostro territorio, come lo sviluppo del progetto del sistema Cerite-Tolfetano Braccianese, per il recupero di Torre Flavia diventata oramai simbolo storico di Ladispoli.

Gli interventi effettuati dall’associazione sono stati ad oggi numerosissimi, tra cui l’intervento di ripulitura del sito archeologico della porta Etrusca di Cerveteri e le mura poligonali del Castrum romano di Pyrgi,  famosa per le lamine d’oro con iscrizioni in etrusco e fenicio rinvenute durante gli scavi del santuario etrusco a Santa Severa.

L'Associazione vanta di una discreta esperienza per l’organizzazione di corsi, conferenze, visite, campi scuola e campagne di ricerca dove è possibile avvicinare i cittadini alla conoscenza del mondo antico e dell'archeologia, quale patrimonio nazionale e bene della comunità.

Particolare attenzione è rivolta al mondo della scuola, al fine di sensibilizzare i cittadini del III millennio alla conoscenza della nostra storia e al rispetto delle cose che la raccontano.

Il Gruppo Archeologico del Territorio Cerite aderisce al C.I.R.A. Centro Studi L. Magrini e al European Forum of Heritage Associations

- Places -