SEGUICI SU
Indietro

I bandi

I bandi
I bandi
10 milioni per i luoghi della cultura
I bandi
I bandi | 10 milioni per i luoghi della cultura

Pubblicati i due bandi della Regione Lazio per gli spazi culturali: 3,5 milioni per accessibilità e sicurezza e 6,8 per progetti di innovazione ideati da piccole e medie imprese. I due  Bandi sui luoghi della cultura per i quali la Regione Lazio ha deciso di investire risorse per oltre 10 milioni di euro. Musei, biblioteche, archivi, complessi monumentali, aree archeologiche e istituti culturali potranno quindi usufruire di queste importanti risorse per il 2019.

Il primo bando, Valorizzazione dei Luoghi della Cultura, del valore complessivo di € 3.460.000 è destinato a investimenti sui luoghi della cultura pubblici del Lazio per migliorarne le condizioni di fruibilità, sicurezza e accessibilità al pubblico puntando a sviluppare le politiche di valorizzazione in rete attraverso l’incentivo agli interventi di sistema. I contributi verranno concessi in conto capitale per un importo non superiore all’80% del costo totale ammissibile per i soggetti pubblici e al 50% del costo totale ammissibile per i soggetti privati. Il contributo regionale massimo concedibile non potrà in ogni caso superare € 300.000.
Le domande devono essere inviate esclusivamente via PEC all’indirizzo cultura@regione.lazio.legalmail.it entro il 27 marzo 2019 e i progetti dovranno essere realizzati entro 12 mesi.
Per informazioni  Area valorizzazione del patrimonio culturale
Arch. Simone Quilici    email:  squilici@regione.lazio.it


Mentre per il secondo bando, L’impresa fa cultura, del valore complessivo di € 6.835.000, è invece riservato a progetti in grado di promuovere i luoghi della cultura del Lazio attraverso l’uso di nuove tecnologie. Scommettendo sulle potenzialità dell’innovazione collegata ai territori, i progetti dovranno coniugare il sostegno all’imprenditoria con la valorizzazione dei “luoghi della cultura”. Le risorse stanziate sono composte per il 50% da fondi comunitari POR FESR, per il 35% da fondi nazionali e per il 15% da fondi regionali. L’agevolazione consiste in un contributo economico a fondo perduto fino ad un massimo dell’80% delle spese ammissibili e comunque non superiore a € 200.000 per singolo progetto. I beneficiari delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI), in forma singola o aggregata, regolarmente costituite. I dossier di candidatura possono essere presentati anche da imprese in forma di aggregazioni stabili e non stabili.
Il dossier di candidatura deve essere presentato esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito www.regione.lazio.it/sigem dalle ore 12,00 del giorno 16 gennaio 2019 alle ore 12,00 del giorno 30 aprile 2019.

Il periodo per l’esecuzione del progetto è fissato al massimo in 12 mesi che decorrono dalla data di sottoscrizione dell’Atto di impegno da parte del beneficiario del contributo.
Per informazioni: Area Arti Figurative, Cinema, Audiovisivo e Multimedialità

info.POR331b@regione.lazio.it