SEGUICI SU
Indietro

Valentina Tocchi

Valentina Tocchi
Valentina Tocchi
Valentina Tocchi
Valentina Tocchi

No problem. Se hai un problema personale, lavorativo, sentimentale, qualcosa che non quadra nella tua vita, chiama la redazione di Problem solver, che metterà a tua disposizione un ben corredato trittico di esperti. Avrai una Peak Performer Coach, che ti sistemerà casa e agenda e potenzierà al massimo le tue capacità; avrai un rassicurante Professore di psicologia del Gemelli, dai modi di fare caldi e accoglienti; e avrai, dulcis in fundo, una teutonica Esperta del lavoro, pronta a darti una risolutiva strigliata dal poco dulcis accento germanico.

A comporre questa trinità laica e pratica è stata Valentina Tocchi, trentacinquenne romana che viene dal mondo del giornalismo, ideatrice di questo format che inizialmente doveva essere un reality e che adesso è diventato un'altra cosa con uno di quei nomi assurdi che danno in televisione e che nessuno capisce, tipo un infotainment. L'idea è semplice, e come tutte le idee semplici contiene una sua genuina e immediata genialità. La morale? Non serve a nulla lagnarsi dei problemi, vediamo come risolverli. E se non siamo in grado, è bene che qualcuno ci aiuti.

L'impostazione un po' calvinista, ma dal fine è nobile, rispecchia il physique du role di Valentina, che dà l'impressione di essere una di quelle donne che riescono a mappare le situazioni. La immagino con le sue amiche, mentre spiega loro perché non sposeranno il tipo con cui stanno uscendo, senza avere le pose da guru alla Tom Cruise in “Magnolia”. No, in Problem Solver, non c'è nessuna rigidità (nonostante la Coach made in Germany), nessun anabolizzante cerebrale, nessun coretto di incitamento, c'è invece un'elasticità un po' partenopea, una capacità di adattamento e un invito ad essere liquidi.
Che in fondo la liquidità può essere la soluzione a quasi tutti i problemi.

La storia di Valentina Tocchi è stata raccontata da Vins Gallico, scrittore

 

- SPAZI E LAVORI -