SEGUICI SU
Indietro

URBAN VISION FESTIVAL

URBAN VISION FESTIVAL
URBAN VISION FESTIVAL
l’arte contagia Acquapendente
URBAN VISION FESTIVAL
URBAN VISION FESTIVAL | l’arte contagia Acquapendente

“Urban Vision Festival è la nostra, vostra, isola che non c’è”

 Metti insieme un bel po’ di street artist provenienti da tutte le parti del mondo, musica dal vivo, installazioni di virtual mapping, spruzzate di colore e pennellate di arte, un borgo medioevale tutto da scoprire ed ecco Urban Vision Festival, una vera e propria invasione di energia artistica e creativa.

Nato dall’iniziativa di Riccardo Crisanti e Daniele Antonaroli per dare un nuovo volto ad Acquapendente, un comune della Tuscia con quasi 5.000 abitanti, Urban Vision irrompe con le sue luci, trasformando per due giorni il centro storico in un palcoscenico dinamico: i vicoli, i cortili e gli scorci generalmente solitari riacquistano vita attraverso i colori delle numerose mostre, installazioni ed esposizioni presenti.

Durante i due giorni dell’evento, quest’anno dal 7 all’8 luglio, Urban Vision Festival cercherà di creare una forma di dialogo percettivo, che costringa i visitatori a confrontarsi con diverse realtà, forme di arte, idee, opinioni e provocazioni. L’intento è quello di innescare un processo irrazionale nell’osservatore, che lo spinga alla ricerca delle multi-personalità artistiche, esposte nei più suggestivi angoli del paese.
Il festival, organizzato dall'associazione culturale Dark Camera, vede coinvolti numerosi giovani che, impegnandosi nella realizzazione della manifestazione, si mettono in gioco con entusiasmo, creatività, nuove idee, voglia di migliorare e allargare i propri orizzonti culturali. Il chiostro del Palazzo Vescovile sarà arricchito con una videoproiezione, mentre il Museo della città e Algortimo festival, in collaborazione con la cooperativa L’Ape Regina, organizzeranno delle suggestive aperture straordinarie in notturna del Palazzo Vescovile e della Pinacoteca di San Francesco.

Protagonisti per quanto riguarda la “Street art: pitture sul muro” Fintan Magee, Manolo Mesa e Kadmeia. Il “live painting” dalle ore 21.00 alle ore 24.00 vedrà protagonisti Urto, Rame 13, Florinda Zanetti, Ringo Tatoo art. Le installazioni saranno curate da Kairos, Progeas Family, Andrea Noviello, Miles, Domenico Greco, Polilab Cinetappo-Alicenova.

"Dopo due edizioni alle spalle – afferma Riccardo Crisanti, organizzatore del festival ed assessore alle politiche giovanili di Acquapendente– oggi 'Urban Vision' è diventato un evento tra i più importanti a livello regionale, riconosciuto tra i migliori cento progetti della Regione Lazio nell’edizione 2017 di Lazio Creativo".

Immagini Correlate