SEGUICI SU
Indietro

Casa dei Teatri - Amref

Casa dei Teatri - Amref
Casa dei Teatri - Amref
Casa dei Teatri - Amref
Casa dei Teatri - Amref

Chi era Pinocchio? Un bambino, un burattino dal corpo di legno ma dal cuore di zucchero? Certamente, ma era anche un emigrante, se vogliamo, che viaggiava per terra e per mare alla scoperta di se stesso e alla ricerca del suo papà. E, poi, era anche un diverso: pensate a un bambino non di carne, ma in legno massello, che vuole giocare e correre e lo deve fare con movimenti un po' “rigidi”. Amref Health Africa e la Casa dei Teatri, grazie al finanziamento di un bando regionale, si sono basati proprio su queste riflessioni per portare avanti un progetto biennale che cerca di avvicinare le scuole al teatro e ricorda ai bambini quanto la diversità sia solo un modo errato di guardare l'altro e quanto, invece, possa arricchire le nostre vite.

Il progetto in questione si chiama Pinocchio nero - Campi scuola a teatro e recentemente ha coinvolto gli alunni e gli insegnanti delle scuole delle periferie romane. In queste zone è molto alta la percentuale di studenti stranieri e il teatro sociale è stato, quindi, un mezzo per rompere le barriere e costruire ponti. L'attività si svolge prima in classe, dove si parte con domande che avvicinano i personaggi della favola alla realtà vissuta da ogni bambino. Poi, si passa a raccontare la vita dei più piccoli in Africa, a scoprire diversità e similitudini, e si iniziano le prove. L'ultimo step prevede l'incontro col teatro di quartiere con la realizzazione di uno spettacolo per conoscere da vicino l'affascinante mondo del dietro le quinte.

Pinocchio Nero è scritto e diretto da Marco Baliani, con la collaborazione di altri artisti come Letizia Quintavalla, Maria Maglietta, Elisa Cuppini, Morello Rinaldi e Riccardo Sivelli. Lo spettacolo è incentrato sul tema della metamorfosi, che vede i ragazzi di strada trasformarsi da rigidi burattini di legno in piccoli ballerini, grazie al recupero della loro identità.

- Gli Spazi -