SEGUICI SU
Indietro

Un salto nel... quadro

Un salto nel... quadro
Un salto nel... quadro
A Petersbourg si può entrare in un dipinto di Salvador Dalì
Un salto nel... quadro
Un salto nel... quadro | A Petersbourg si può entrare in un dipinto di Salvador Dalì

Chi non ha desiderato di poter un giorno saltare nel quadro dello spazzacamino Bert insieme a Mary Poppins? È impossibile - penserete - e poi queste cose accadono solo nei film. Vi sbagliate, succede davvero! Nel Museo Salvador Dalì di St. Petersbourg in Florida, le visioni oniriche di Walt Disney e quelle dell'iconico pittore spagnolo Salvador Dalì si incontrano e danno vita a un progetto senza precedenti.

Dalì e la magia della pittura 
Si chiama Dreams of Dalì e grazie all’Oculus Rift Headsets - un dispositivo altamente sofisticato -  si può entrare nel quadro “Reminiscenza archeologica dell’Angelus di Millet”, datato 1935, per visitarlo a 360 gradi.  L'apparecchio, che si posiziona sulla testa coprendo occhi e orecchie, permette di muoversi all'interno dello spazio del dipinto, ascoltando ed entrando tridimensionalmente in contatto con gli oggetti e i soggetti ritratti. Non solo, passeggiando nel quadro si possono incontrare altri personaggi, appartenenti all'iconografia di Dalì, compreso il celebre telefono aragosta.

Un'amicizia senza confini
Questo lavoro non è solo merito di curatori, critici e tecnici all'avanguardia, ma è il frutto di un'amicizia che ha saputo superare l'ostacolo del tempo. È grazie al rapporto di affetto e stima che realmente esisteva tra Disney e Dalì, infatti, che è nata la mostra “Disney and Dalí: Architects of the Imagination“. Il percorso, oltre ad associare il castello più famoso del cinema mondiale a quello che Dalì realizzò per l'Esposizione Universale del 1939, include anche il corto “Destino”, che vide i due  lavorare insieme, e recentemente perfezionato negli studi Disney prima di essere “esposto”.

Viaggiare con la fantasia
Che il museo non sia proprio “dietro l'angolo” non è affatto un problema. Se possiamo abbattere le barriere del tempo, allora possiamo farlo anche con lo spazio. Il quadro si può visitare tramite Google Cardboard, per chi ha uno smartphone, o se si possiede un iPhone con la app di YouTube; oppure, per gli amanti della comodità, direttamente dal divano di casa, navigando su internet. Perché l'arte è davvero per tutti.

- Immagini Correlate -
Un salto nel... quadro