SEGUICI SU
Indietro

The Next Generation Short Film Festival

The Next Generation Short Film Festival
The Next Generation Short Film Festival
Il tema dell’edizione 2018 è FUTURI
The Next Generation Short Film Festival
The Next Generation Short Film Festival | Il tema dell’edizione 2018 è FUTURI

Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione di The Next Generation Short Film Festival, concorso per cortometraggi che vuole offrire ai videomaker emergenti e indipendenti un’occasione per sviluppare con piena libertà narrativa una riflessione su visioni e paesaggi contemporanei o per presentare opere già edite. Il tema dell’edizione 2018 è FUTURI, il termine per la presentazione delle opere è fissato al 15 ottobre.

Il concorso vuole essere spunto per riflessioni sulla contemporaneità e vuole incoraggiare i giovani autori ad esplorare visioni altre. Le opere selezionate verranno proiettate durante il Festival che si svolgerà a Bari presso il Cineporto durante il mese di novembre.

Il festival è promosso dalla Fondazione Pasquale Battista, ideato da Tita Tumillo e Velia Polito dell’associazione Alice in Cammino e le Arti,in collaborazione con Alice Area Arti Espressive, l’Accademia Cinema dei Ragazzi di Enziteto,il patrocinio del Comune di Bari, dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia e di Apulia Film Commission.

 

 

The Next Generation Short Film Festival 2018 è aperto a videomaker emergenti e indipendenti nati, residenti o domiciliati in Puglia. Il festival si articola in due sezioni di concorso, differenziate in base all’età dei partecipanti e ai criteri di selezione e premiazione dei vincitori: una sezione storica, rivolta a videomaker over 18 e una sezione sperimentale, rivolta a videomaker under 18.

La giuria che valuta i cortometraggi in concorso è composta da professionisti dell’ambito audiovisivo e critici cinematografici, fra i quali, nelle edizioni passate, Anton Giulio Mancino (critico cinematografico, saggista, docente di Semiologia del Cinema a Bari e Macerata), Guglielmo Siniscalchi («Sentieri Selvaggi»), Simonetta Dello Monaco (Apulia Film Commission), Alessandro Cirillo (fotografo), Livio Costarella («La Gazzetta del Mezzogiorno»). Le opere vincitrici entreranno a far parte del patrimonio storico e archivistico documentale della Fondazione, aggiungendosi al materiale di studio del rinomato storico pugliese Pasquale Battista.