SEGUICI SU
Indietro

Teatro Null

Teatro Null
Teatro Null
Teatro Null
Teatro Null

La progettazione culturale del Teatro Null parte dalla terra e dal suo territorio. Non a caso, la struttura è collocata nel podere Porcino, un'oasi di pace nella campagna viterbese, in un tranquillo paesaggio collinare. Qui si organizzano e si portano in scena spettacoli, che spesso hanno coinvolto anche i piccoli centri della Tuscia, al fine di riscoprire la natura e le radici di quei luoghi. Spazi non deputati, ristretti, ma che nell'intimità cercano il contatto con il pubblico, favorendo la nascita di un rapporto privilegiato tra attore e spettatore. Il teatro è stato fondato da Gianni Abbate, attore, regista e autore, e da Maria Malleier, diplomata in scienze del movimento. Malgrado le loro diverse origini, entrambi conoscono benissimo il territorio dove operano e tengono corsi fondamentali per chi deve affrontare il palcoscenico.

Si va dall'improvvisazione e drammatizzazione, che vengono insegnate attraverso l'uso dell'immaginazione, della memoria emotiva, lavorando al contempo sulla fisicità dell'attore. Questo perché nei laboratori si approfondisce molto l'espressione “fisica”: i tempi e i ritmi teatrali si acquisiscono attraverso un lavoro che spazia dall'uso della voce alla tensione e distensione muscolare. Si possono iscrivere ragazzi e adulti e, alla fine di ogni corso, è prevista una rappresentazione teatrale per mettere in pratica ciò che si è imparato e confrontarsi con se stessi. La preparazione è sempre accurata ed esistono diversi livelli di partecipazione, a seconda della propria conoscenza ed esperienza.

 

- Gli Spazi -