SEGUICI SU
Indietro

Spazio Attivo Zagarolo

Spazio Attivo Zagarolo
Spazio Attivo Zagarolo
il nuovo hub della regione lazio
Spazio Attivo Zagarolo
Spazio Attivo Zagarolo | il nuovo hub della regione lazio

Attraverso il progetto "Spazio Attivo" la Regione Lazio intende realizzare la nascita di una rete regionale di hub della social innovation costituita da grandi spazi di incontro, aperti alle persone e ai territori, alla collaborazione con enti locali, imprese, consorzi industriali, università e centri di ricerca, in cui sarà possibile accedere a tutti i servizi per le imprese, le startup, la formazione, l’orientamento, l’empowerment personale e il lavoro.

La Regione intende così ripensare i territori del Lazio come luoghi di innovazione sociale, di sperimentazione di modelli produttivi e di razionalizzazione dell’offerta dei servizi a favore della competitività dell’economia. Ogni “Spazio Attivo” sarà un punto di raccordo tra la Regione Lazio, gli enti locali e il territorio, in grado di fornire informazioni e servizi in modo delocalizzato a tutti i protagonisti: imprese, enti locali, cittadini, startup innovative;  per favorire la concentrazione, l’interconnessione e la migliore fruizione da parte di cittadini e imprese di servizi a valore aggiunto.

Lo Spazio Attivo di Zagarolo LOIC (Lazio Open Innovation Centre) è l’hub dell’innovazione che si rivolge ai settori del game, della cultura e del turismo. Un centro d’eccellenza internazionale di circa 2.000 metri quadrati, il cui obiettivo è attrarre competenze e talenti e favorire l’incontro tra il tessuto imprenditoriale e i player nazionali ed internazionali. Zagarolo si trova a pochi chilometri dal centro di Roma, ed è collegato da una efficiente rete ferroviaria e dall’aeroporto di Ciampino. Si trova in un’area, quella dei Monti Prenestini e dei Castelli Romani, che rappresenta per la regione Lazio una eccellenza culturale ed artistica. Lo Spazio Attivo di Zagarolo ha il privilegio di sorgere all’interno di una location unica, quella di Palazzo Rospigliosi, simbolo straordinario dei mutamento dei tempi: dal millenario nucleo centrale, alle secolari lotte tra i Colonna e il Papato, fino a diventare fabbrica di paracaduti durante la seconda guerra mondiale. Il Palazzo non ha semplicemente attraversato i secoli, li ha vissuti segnando il tempo.

La presenza a Zagarolo del Museo del Giocattolo, unico nel Lazio, ispira una specifica linea di progettualità, quella del gioco e delle piattaforme di progettazione partecipata con cittadini, enti locali ed associazioni per la soluzione di sfide di interesse comune. La stessa community del LOIC Zagarolo lancerà idee e progetti che saranno sviluppati e promossi attraverso percorsi di alta formazione, attività di animazione, eventi di networking e workshop internazionali.
A disposizione delle startup un sistema articolato ed integrato di servizi tra cui Laboratori per l’insediamento e l’accelerazione di progetti imprenditoriali. Ad ogni impresa verrà assegnato un tutor di riferimento responsabile della pianificazione ed erogazione dei servizi in base ad un programma di lavoro concordato.

Il Talent Working, uno spazio di co-progettazione e collaborazione. Un ambiente stimolante dove talenti e team imprenditoriali possono confrontarsi quotidianamente con tutor, mentor e coach, per condividere passioni e professionalità e dare vita ad idee imprenditoriali innovative. Ospiti privilegiati sono giovani, studenti, creativi, designer, maker, programmatori e giovani professionisti.
Il FabLab della Regione Lazio, uno spazio condiviso, dotato di attrezzature e tecnologie innovative, nel quale maker, designer, studenti, creativi e startup possono realizzare prototipi ed oggetti (prototipazione). Gli associati possono acquisire ed accrescere le proprie competenze come maker, partecipando a corsi e workshop gratuiti dedicati al design, alla programmazione e alla progettazione.

- Immagini Correlate -
Spazio Attivo Zagarolo