SEGUICI SU
Indietro

ROSSO CINABRO

ROSSO CINABRO
ROSSO CINABRO
l'arte rosso vermiglio
ROSSO CINABRO
ROSSO CINABRO

Il Cinabro è una tonalità di rosso che deve il nome al cinabro o solfuro di mercurio, minerale dall’aspetto rossiccio, noto già ai Greci e poi, usato per indicare il rosso vermiglio, detto l'inganno dei cinabri sul volto troppo bianco". Da questa suggestione cromatica, nasce nel 2008, nelle immediate vicinanze della bellissima Villa Borghese, dall'esperienza ventennale della sua direttrice Cristina Madini, la galleria d’arte Rosso Cinabro. Con il passare degli anni Rossocinabro è divenuta una galleria apprezzata sia a livello nazionale che internazionale. La dimostrazione di questa stima è diventata fattiva con la partecipazione e l'adesione di noti artisti del panorama dell’arte contemporanea, le pubblicazioni su varie testate specialistiche che, nel tempo, hanno creato uno ulteriore crescita mediatica, favorendo un costruttivo dialogo con galleristi a livello internazionale e contribuendo, anche ad una valorizzazione dei giovani. In particolare ha approfondito tematiche e la ricerca artistica sviluppando collaborazioni e organizzando esposizioni d’arte al fine di diffondere lo scambio artistico tra artisti provenienti da Europa, Stati Uniti, Canada, Israele, Turchia, Giappone, Cina e Australia. Ad oggi, Rossocinabro si pone, a livello internazionale come punto di riferimento per l’arte contemporanea, lo dimostrano le oltre 200 tra mostre collettive e personali organizzate fino ad ora.

- Gli Spazi -