SEGUICI SU
Indietro

RomeCup 2017

RomeCup 2017
RomeCup 2017
riflettori accesi sulla grande manifestazione dedicata alla robotica
RomeCup 2017
RomeCup 2017 | riflettori accesi sulla grande manifestazione dedicata alla robotica

Torna l’eccellenza della robotica a Roma con la nuova edizione di Rome Cup, la manifestazione promossa dalla Fondazione Mondo Digitale e dedicata alle innovazioni e sperimentazione in ambito robotico che si apre il prossimo 15 marzo nella sede della Facoltà di Ingegneria dell' Università degli studi di Roma "Tor Vergata".

L’attrazione principale della RomeCup sono le competizioni di robotica, cui partecipano team di studenti da tutta Italia. Quest’anno 142 squadre provenienti dalle scuole di 16 regioni italiane e di 2 paesi europei prenderanno parte alle competizioni e potranno essere selezionate per partecipare ai mondiali di robotica in Giappone (RoboCup 2017).  A darsi “battaglia” nella RomeCup sono robot e mini robot programmati per affrontare autonomamente una serie di prove a tempo che ricalcano, in parte, quelle della RoboCup. Diversi i tornei in programma: dalle partite di calcio tra soccer robot ai percorsi a ostacoli per robot soccorritori ed esploratori, fino alle gare di danza con robot programmati per ballare a ritmo di musica ed eseguire coreografie.

Protagonisti indiscussi dell'undicesima edizione della RomeCup sono i cobot, i robot collaborativi, che aiutano a studiare, lavorano accanto agli uomini, sostituendoli nelle mansioni più ripetitive, supportano nelle cure in ospedale e nell'assistenza a domicilio. Lavorare accanto a robot intelligenti rende le attività digitalizzate più veloci e flessibili, e libera spazio e tempo per il pensiero creativo e la ricerca di soluzioni innovative.

Nell’area espositiva, accanto a più di 50 prototipi di centri di ricerca, start up, spin off e aziende, anche oltre 80 robot progettati nei laboratori delle scuole, che stanno preparando i giovani alle nuove sfide dell'economia digitale, aiutandoli a esplorare nuove professioni.

Oltre alle gare di robot, la RomeCup offre a studenti e insegnanti la possibilità di seguire laboratori, workshop e altri incontri formativi con università, centri di ricerca e aziende di robotica. Per la prima volta alla RomeCup un workshop dedicato alla categoria RoboCup@Home, sfida tra robot domestici in grado di riconoscere, afferrare oggetti e mappare l’ambiente esterno, e una live performance con un congegno speciale che permette di "suonare l'aria".

Le fasi finali delle competizioni e la premiazione si terranno l’ultimo giorno, il 17 marzo, in Campidoglio, a Roma, nella sala della Protomoteca. Nella sede del Comune di Roma si tiene anche l’esibizione di Nao, uno dei protagonisti indiscussi della manifestazione, il robot umanoide in grado di afferrare oggetti, spostarsi, ballare, esplorare una stanza e persino interagire con le persone.

Immagini Correlate