SEGUICI SU
Indietro

Roma jazz festival!!!

Roma jazz festival!!!
Roma jazz festival!!!
40ma edizione di uno dei Festival di jazz più importanti nei palcoscenici d’Europa
Roma jazz festival!!!
Roma jazz festival!!! | 40ma edizione di uno dei Festival di jazz più importanti nei palcoscenici d’Europa

Il Roma Jazz Festival nasceva nel lontano 1976 e oggi, che festeggia i suoi 40 anni, rimane, come allora, un palcoscenico di straordinaria qualità per il jazz internazionale e la scelte multistilistica.
Mario Ciampà, il Direttore Artistico, ha scritto pagine di storia della musica, portando nella capitale leggende del calibro di Miles Davis e Pat Metheny, facendo esibire i più grandi interpreti italiani ed internazionali di questo genere musicale: Dizzy Gillespie, Sarah Vaughan, John McLaughlin, Gato Barbieri, Sonny Rollins, George Benson, Ray Charles, B.B.King, Mc Coy Tyner, Chick Corea, Michael Brecker, Jim Hall, Elvin Jones, Wayne Shorter, per citarne alcuni.
Negli anni Roma si è animata sulle note di questo genere musicale che sa sublimare ogni virtuosismo tecnico in arte e che può vivere in ogni spazio, popolare o sofisticato, perché non dimentica mai i luoghi “bassi” da cui proviene e di queste atmosfere si nutre.
Esibizioni allo Stadio Olimpico, al Circo Massimo, nell'ex Air Terminal dell’Ostiense, ma anche in teatri di periferia, club e parchi fino ad arrivare, da ben dodici anni, ll’Auditorium Parco della Musica, dove il festival è diventato tematico. Per i quaranta anni il Festival ripercorre la sua storia, riproponendo appunto per ogni concerto uno dei temi salienti affrontati nelle passate edizioni.
Si comincia con Metasax, l’importanza del sax nella storia del jazz, con il duo Joshua Redman e Brad Mehldau.
Atteso il giovanissimo Jacob Collier, polistrumentista di soli 21 anni. Per il tema Tradavanguardia, la proposta del fisarmonicista Richard Galliano. Jazz labels presenterà il concerto del quartetto del chitarrista John Scofield.
Erri De Luca invece proporrà lo spettacolo “La musica provata”, accompagnato dal quintetto del sassofonista Stefano Di Battista, un ottimo connubio tra Jazz e letteratura. Enrico Rava, insieme al pianista Giovanni Guidi e al padre dell’elettronica Matthew Herbert unirà la sua poetica a suoni elettronici ed immagini video, per questo spettacolo di Visual jazz. Il tema The Masters sarà interpretato dal duo Stanley Jordan e Billy Cobham, mentre per Generazione Jazz, una serata dedicata ai giovani talenti italiani, si esibirà la New Talents Jazz Orchestra di Mario Corvini.
La giovane Cécile McLorin Savant rappresenterà il tema Jazz appeal e, a completare la rassegna, per il tema Jazz feeds the Planet, il concerto del pianista Omar Sosa e la cubana Yilian Canizares.
Ad arricchire il programma alla Casa del Jazz, tre concerti di swing la domenica mattina.

Immagini Correlate