SEGUICI SU
Indietro

PIERA CATENA

PIERA CATENA
PIERA CATENA
Foto di Ilaria Magliocchetti Lombi
PIERA CATENA
PIERA CATENA

Lontano dalle logiche del mercato dell’usa e getta e con l’intento di difendere la qualità della produzione italiana, nel 2015 a Fondi è nato il marchio “Pica”, termine che deriva dall’unione delle prime due sillabe del nome e cognome della sua ideatrice, Piera Catena, giovane designer formatasi allo IED di Roma. Nello stesso anno, il progetto “Pica” è entrato a far parte di “Made in Italy Corner” per l’attenzione che rivolge alle fasi di ideazione e progettazione di borse e accessori e per l’impiego di materiali di qualità, prevalentemente pellami, selezionati appositamente dalla designer rivolgendosi esclusivamente a fornitori italiani. La prima collezione è stata presentata in occasione di sfilate ed eventi nazionali di settore, organizzati per incoraggiare un recupero delle radici artigianali del made in Italy, che negli anni 50 e 60 aveva raggiunto il suo massimo splendore restando immune dalla produzione seriale ed omologante del mercato americano. Piera Catena si è concentrata sulla ricerca dei materiali e sulle rifiniture dei dettagli, prediligendo linee essenziali e raffinati tagli geometrici. Si è occupata anche della distribuzione, al fine di garantire ai suoi clienti un design sempre originale dei singoli prodotti: pezzi unici dalla marcata personalità, realizzati interamente a mano, che rievocano un’eleganza d’altri tempi. Attualmente “Pica” è giunta alla seconda collezione, ispirata alle forme primitive e geometriche delle collane indossate dai guerrieri dell’antica civiltà Maya. La designer sogna di far crescere il proprio brand senza dover cedere a compromessi con il mercato, mantenendo fede alla sua originaria scelta, quella di presentare ogni anno una collezione inconfondibile e di qualità.

La storia è stata raccontata da Simona Pandolfi, scrittrice.

- SPAZI E LAVORI -