SEGUICI SU
Indietro

Il Parco dei Fumetti

Il Parco dei Fumetti
Il Parco dei Fumetti
A Roma sud un parco interamente dedicato ai comics
Il Parco dei Fumetti
Il Parco dei Fumetti

Roma è una città dai mille volti: al di là di quella antica, rinascimentale, barocca e risorgimentale, esiste una Roma del fumetto. Nel quartiere Torrino-Mezzocamino è stato realizzato infatti un parco interamente dedicato alla nona arte. Qui le aree, le vie, le piazze sono state dedicate ai personaggi dei fumetti italiani: Corto Maltese, Dylan Dog, Tex Willer, Lupo Alberto, Diabolik, la Pimpa e Valentina. Ma anche Zagor e il Signor Bonaventura, protagonisti indiscussi della storia del fumetto italiano.

Il parco ripercorre la storia del fumetto partendo dal signor Bonaventura del 1917, passando per Dylan Dog e Valentina fino ad arrivare alla Pimpa e alle Winx. Tutti i protagonisti vengono ritratti nei pannelli a mosaico alti 4,20 metri nella Piazza del Fumetto, dove i personaggi colorati ne rivestono le pareti. Inoltre il parco è attrezzato con pista ciclabile, un campo da beach volley ed uno da beach tennis, oltre a tante aree di sosta e zone attrezzate per il pic-nic, una palestra all'aperto e giochi per bambini, per un totale di quasi 5000 metri quadri di verde nel cuore di Roma sud.

TEX
L'accesso al parco può essere fatto da Piazza Crepax tramite la Porta di Tex, da via Giovanni Mayer e da via Rinaldo D'Ami ed è dedicato a Tex Willer, uno dei più conosciuti fumetti italiani di sempre, scritto e creato da Giovanni Luigi Bonelli e dal disegnatore Aurelio Galleppini nel 1948 e tuttora pubblicato da Sergio Bonelli Editore. L'area ha una estensione di 6,6 ettari ed è caratterizzato dalla presenza di campi sportivi per gli appassionati di Beach Volley e Beach Tennis, pista ciclabile, aree sosta e giochi per bambini.

DYLAN DOG E VALENTINA
Continuando a passeggiare, il parco dedicato a Dylan Dog e Valentina è caratterizzato dal gioco della "Teleferica" e da una zona fitness dove potersi allenare con degli attrezzi da palestra. L'area è un omaggio al noto indagatore dell'incubo creato da Tiziano Sclavi e graficamente da Claudio Villa e considerato un cult del fumetto italiano. Il parco omaggia anche Valentina Rosselli, nota semplicemente come Valentina, protagonista dell'omonimo fumetto creato da Guido Crepax e icona indiscussa nonchè modello di emancipazione femminile degli anni '60.

DIABOLIK
Come per gli altri parchi, anche quest'area, caratterizzata da un grande prato con pineta, è dedicata a un personaggio dei fumetti: Diabolik, ladro e assassino senza scrupoli che riesce quasi sempre a portare a termine i suoi piani. Fidanzato inizialmente con Elisabeth Gay, incontra poi la bellissima Eva Kant, compagna di vita e complice. Creato nel 1962 da Angela Giussani e protagonista dell'omonima testata pubblicata dalla casa editrice milanese Astorina, ha decretato la nascita del genere del fumetto nero italiano.

ZAGOR E MARTIN MYSTERE
Non potevano mancare Zagor e Martin Mystere: il primo, ideato nel 1961 da Guido Nolitta (pseudonimo di Sergio Bonelli) e realizzato graficamente da Gallieno Ferri, si batte per mantenere la pace, proteggere le tribù indiane e dare la caccia ai criminali. Martin Mistère è il protagonista dell'imonima serie incentrata sulle sue avventure nei panni di un archeologo e scrittore che indaga sui misteri del passato e del presente come Atlantide, gli UFO, la parapsicologia e vari enigmi della storia, dell'archeologia e della scienza.

LUPO ALBERTO E IL SIGNOR BONAVENTURA
Il Parco di Lupo Alberto, il protagonista dell'omonima serie a fumetti ideata da Silver nel 1973 e Signor Bonaventura, è accessibile da Viale Gianluigi Bonelli passando dalla Porta di Lupo Alberto, nella parte superiore, e dalla Porta del Signor Bonaventura nella parte inferiore. Qui è possibile trovare dei gazebo, dei giochi per i bambini, e un'area dedicata al barbecue. 

CORTO MALTESE
Il Parco di Corto Maltese è il più grande del quartiere, con una superficie di 450000mq, ed è accessibile dalla porta di Corto Maltese lungo via Bonelli e dalla pista ciclabile nel tratto tra Largo Dino Battaglia e il parco stesso. Dedicato al personaggio creato da Hugo Pratt nel 1967 e diventato un 'cult' del fumetto, il parco è il luogo ideale per una gita con la famiglia: è caratterizzato dalla presenza di gazebi semi-ombreggiati, campi da ping pong, giochi per i più piccoli, un percorso per gli sportivi ed una pista di pattinaggio.

 

- LE OPERE -