SEGUICI SU
Indietro

Orizzontale

Orizzontale
Orizzontale
quando gli spazi pubblici urbani diventano relazionali
Foto di Antonio Barrella
Orizzontale
Orizzontale

Il tempo di svolgere le prime iniziative, e intorno a due studenti di architettura di Valle Giulia prende forma un gruppo. Il collettivo Orizzontale è formato adesso da: Jacopo Ammendola, Juan Lopez Cano, Giuseppe Grant, Margherita Manfra, Nasrin Mohiti Asli, Roberto Pantaleoni e Stefano Ragazzo. La loro sede è un uno studio al quartiere Pigneto di Roma e lavorano sullo spazio pubblico.

L'attività si concentra in azioni che modifichino per un breve periodo uno spazio pubblico urbano, di solito uno scarto. Nella fase di sperimentazione gli esempi di gruppi simili erano pochi, quasi tutti all'estero, e le loro azioni erano autofinanziate. Dopo le prime collaborazioni con associazioni di quartiere e centri sociali – legando i progetti alle comunità delle zone – si allarga l'orizzonte. Il momento di svolta avviene con la partecipazione al Premio Federico Maggia, con il loro Habitat del 2013, che prevede la riconversione del Lanificio Maurizio Sella di Biella; l'anno dopo con il progetto ZAC, la trasformazione a Cinisello Balsamo di Largo Milano, ex parcheggio trasformato in un cantiere aperto; e poi tutto si compie con 8 ½, realizzato nel 2014 al MAXXI di Roma nel contesto dello YAP – Young  Architects Program 2014, un bando per giovani architetti in collaborazione con il MOMA.

Il collettivo Orizzontale lavora sempre al confine tra attivismo, ricerca, e studio di architettura. Capita che siano colpiti in prima persona dal disagio dei cittadini che vedendoli operare nel territorio li considerano parte delle istituzioni e quindi anche bersagli di proteste. Più che fornire soluzioni architettoniche agli spazi che trasformano, infatti, preferiscono creare le condizioni perché i cittadini si confrontino tra loro, mettendo in conto tutte le reazioni possibili. Così, sono arrivati a lavorare contemporaneamente per un museo di Roma e in un uno spazio abbandonato di un quartiere periferico, San Basilio. Nei workshop che organizzano sono già pronti a trasmettere la loro eredità.

 

La storia di Orizzontale è stata raccontata da Francesco Longo, scrittore.

 

- SPAZI E LAVORI -
Lo trovi qui: Via Ludovico da Terni, 12 - 00176 Roma
Lo trovi qui: Via Ludovico da Terni, 12 - 00176 Roma