SEGUICI SU
Indietro

Open Air

Open Air
Open Air
la Balduina si trasforma in museo a cielo aperto
Open Air
Open Air

Esiste ormai da alcuni anni un movimento artistico mondiale che promuove l’arte urbana. Perché? Per dare voce ad un'idea o ad un messaggio, per sorprendere ed intrattenere i passanti, per restituire ed infondere nuova linfa a luoghi ormai dimenticati ma anche per creare un'arte libera dai paletti imposti dalle gallerie. Così la street art continua incessantemente ad invadere le aree urbane più esauste, quelle a volte abbandonate, dove si passa frettolosamente ed in modo distratto e che grazie ad un'idea semplice e all'uso del colore si caricano di nuovi significati, diventando spazi urbani che riacquistano nuova vita e significato soprattutto per chi quegli spazi li vive nella quotidianità.

E' con l'obiettivo di trasformare un luogo qualsiasi, di passaggio, un 'non-luogo' in un museo a cielo aperto che l'arte diventa protagonista e gli artisti coinvolti si convertono negli attori di un processo che agisce a livello locale per rivitalizzare e dare un senso a questi luoghi. Con questo principio nasce l'idea del 'Progetto ART: Museo open-air Monte Ciocci-Monte Mario': la Balduina diventa scenario di un percorso lungo la ciclabile in cui gli artisti che hanno preso parte al progetto intervengono con opere che vanno dall’astrattismo ai supereroi, in cui la street art si fa strumento di riqualificazione ed inclusione, sulla base dell’antico principio della condivisione.

Attraverso questo progetto l'ideatrice Cinzia Cuzzola, laureata in storia dell'Arte contemporanea, ha deciso dunque di dare nuova vita al Parco lineare Monte Ciocci-Monte Mario grazie all'intervento della street art. Il progetto si sviluppa lungo il percorso del Parco Lineare, un tratto ben definito e distinguibile sul territorio, con un senso di percorrenza preciso che va da Monte Ciocci a Monte Mario, dal centro alla periferia, per ribadire che l’arte è uno strumento inclusivo e di recupero, che attrae le zone più lontane verso il fulcro della città. 

Partendo dall’ingresso di via di Valle Aurelia fino ad arrivare al chiosco di Santa Maria della Pietà, il parco lineare è per la comunità locale un importante elemento di ricucitura e rigenerazione; tre le opere realizzate: la stazione di Balduina, la casa cantoniera di Monte Mario  via dell’Acquedotto del Peschiera. I disegni, opera di Daniele TozziEliseo Sonnino e Flavio Solo, ritraggono rispettivamente il Pegaso, il noto cavallo mitologico accompagnato dalla frase "l’uomo senza immaginazione non ha ali"; proseguendo possiamo ammirare l’opera di Eliseo Sonnino all’insegna dell’astrattismo, per concludere il nostro tour con Solo, che ha raffigurato Batgirl.

In questa passeggiata virtuale il progetto vuole farsi promotore dell’azione culturale quale opportunità di crescita collettiva e miglioramento della qualità individuale della vita. Le opere colorano un collegamento tra passato e futuro, un percorso dal centro alla periferia, un vero e proprio trait d'union in cui l’arte diventa strumento inclusivo e di recupero, che attrae le zone più lontane verso il cuore della città. Un museo unico dove la vita riacquista colore e si sviluppa contribuendo positivamente ad accrescere il senso di appartenenza alla comunità.

- LE OPERE -