SEGUICI SU
Indietro

Natale a Greccio

Natale a Greccio
Natale a Greccio
Il primo presepe vivente della storia e i mercatini di natale
Natale a Greccio
Natale a Greccio | Il primo presepe vivente della storia e i mercatini di natale

Se volete visitare il primo Presepe realizzato al mondo la vostra tappa è Greggio. Qui, infatti, nella Valle Santa di Rieti, nel lontano 1223 San Francesco d’Assisi, dopo un viaggio in Palestina, fece realizzare per la prima volta un presepe, organizzando una rappresentazione vivente della Natività. Un evento unico al mondo che unisce un momento di profonda fede cristiana ad uno spettacolo fatto di luci e musiche suggestive.

Ancora il 1, il 6, il 7 e l’8 gennaio dalle ore 17.30 sarà possibile assistere, dalle ampie tribune con oltre 2000 posti a sedere e le tensostrutture riscaldate, ai sei quadri viventi che compongono il Presepe, dalla vita dei francescani in queste zone all’accoglienza da parte di papa Onorio III della Regola scritta da Francesco, dall’autorizzazione concessa dal Santo Padre per la realizzazione del presepe fino al giorno in cui Greccio si trasformò in Betlemme.

A rendere questo Presepe ancora più suggestivo sono i luoghi che lo ospitano: l’anfiteatro che sorge nel piazzale antistante il Santuario di Greccio e la natura incontaminata che fa da sfondo, con i suoi boschi di querce e lecci.

Oltre al Presepe che rappresenta il momento più importante dei festeggiamenti, il Borgo reatino ospiterà per tutto il periodo natalizio la “Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Oggettistica per il Presepio”, un evento che concluderà i festeggiamenti del millenario di Greccio, fondato proprio nel 1016 da una colonia greca che raggiunse questo territorio dopo essere stata esiliata dalla propria terra natia. Nel suggestivo percorso fra le casette di legno, potrete trovare i migliori prodotti tipici locali, mentre con i bambini potrete visitare il Villaggio di Babbo Natale e gustare le specialità gastronomiche della zona, accompagnati dalle musiche dei zampognari.

Non mancheranno poi le visite guidate alla scoperta del centro storico e del sentiero degli artisti, un museo a cielo aperto con 24 affreschi che abbelliscono i muri esterni delle case antiche. Sarà, inoltre, possibile ammirare il Museo dei Presepi, che accoglie diverse espressioni artistiche della Natività provenienti da ogni parte d’Italia. 

Immagini Correlate