SEGUICI SU
Indietro

Maurizio Vellucci

Maurizio Vellucci
Maurizio Vellucci
Foto di Antonio Barrella
Maurizio Vellucci
Maurizio Vellucci

Maurizio Vellucci, giovane architetto di Alatri in provincia di Frosinone, sulla sua passione non ha mai avuto dubbi. Una passione che si è trasformata in lavoro. Pensa che l’architettura sia un mestiere, ma io credo che per pudore non dica arte a servizio delle persone.

Le esigenze del nostro tempo, afferma con sicurezza, come fosse una deduzione logica, sono la protezione dell’ambiente e della natura. Il suo lavoro si ispira a questi principi.  Nasce così Beeboat, un sistema di mobilità sostenibile utilizzabile in aree marine protette e aree portuali, con cui Maurizio partecipa a un concorso con alcuni suoi colleghi.

Indetto da Marevivo, il concorso cerca progetti e idee di strutture che utilizzino energie rinnovabili a favore di una mobilità sostenibile in aree marine protette. Così Maurizio cerca un’area specifica, individua il maggiore problema e interviene, dando forma a un’idea in grado di offrire una proposta alternativa ed ecosostenibile. La meta è Ponza: il suo porto ha un problema di confusione e di sovraffollamento.

La proposta di Maurizio Vellucci è di piccole isole che possano proteggere la grande isola, sentinelle della bellezza pontina. I suoi pali in acciaio con le relative banchine che permettono l’attracco di 5 gozzi producono energia da fonti eoliche e fotovoltaiche e permettono la sopravvivenza di un intero porto a impatto ambientale zero e con costi di energia nulli.

L’idea di Maurizio è bella e originale, perché da un lato è utile e regala una vita migliore e dall’altra è anche bella perché ha un design semplice e leggero. E, in fondo, questa è la sua idea del mondo, rendere la vita migliore senza perdere la bellezza delle cose. 

La storia è stata raccontata da Nicola Ingenito, scrittore.

- SPAZI E LAVORI -