SEGUICI SU
Indietro

Life in the time of Coronavirus

Life in the time of Coronavirus
Life in the time of Coronavirus
Call fotografica
Life in the time of Coronavirus
Life in the time of Coronavirus | Call fotografica

Il mondo sta vivendo l’epidemia più mediatica che l’umanità abbia mai conosciuto.

Un virus, il Coronavirus, si è propagato velocemente da una parte all’altra del globo rivoluzionando in poche settimane la vita di gran parte dell’umanità.

Paura, ironia, disorientamento, incredulità, rabbia, fatalità, aggressività, generosità e tanti altri sentimenti stanno muovendo ognuno di noi e intere popolazioni ad assumere o seguire comportamenti privati e sociali che vengono veicolati velocissimamente dai mezzi di comunicazione ufficiali ma soprattutto dai social, che agiscono come un ampio ed altissimo amplificatore nella mente e nelle emozioni di tutti.

L’isolamento dei singoli e di intere nazioni produce effetti economici immediati, ma ancora da esplorare da un punto di vista sociale, antropologico ed emozionale.

Gli organizzatori hanno nel proprio DNA la volontà e il desiderio di testimoniare attraverso l’arte fotografica che divulga e promuove, ciò che la fotografia è sempre stata: il mezzo visivo che per eccellenza racconta con immediatezza e potenza attimi di vita privata e grandi avvenimenti sociali.

Oggi la tecnologia ha reso questa possibilità accessibile a tutti. Con questa consapevolezza desideriamo trasformare gli infiniti sentimenti e condizionamenti che accompagnano questo difficile periodo in una grande opportunità che abbatte limiti, scavalca muri, raccontando ed esprimendo in tante lingue diverse, ma contestualmente con uno linguaggio comune, quello della fotografia, tutto ciò che sta accadendo nei diversi paesi del mondo e tra le molteplici genti che lo abitano, con le tante implicazioni culturali, sociali e religiose che ci caratterizzano.

La partecipazione alla Call è gratuita. Potrà aderire all’iniziativa chi ha compiuto la maggiore età (18 anni) fotografi professionisti e amatori, stranieri e italiani. 

Basterà entrare nella pagina https://www.roma-fotografia.it/life-in-the-time-of-coronavirus/ e leggere attentamente il regolamento, compilare il modulo di iscrizione ed inviare le immagini che si vogliono presentare attraverso il form presente nella pagina.

Le immagini selezionate dal comitato scientifico parteciperanno ad una Mostra Fotografica collettiva e itinerante a partire dal prossimo evento di Roma Fotografia e all’interno del Festival della Fotografia Etica di Lodi.
I lavori selezionati saranno pubblicati sulla rivista IL FOTOGRAFO con un testo critico a cura della redazione su altre testate giornalistiche

L’organizzazione della Call si riserva inoltre il diritto di utilizzare le immagini inviate durante la “narrazione collettiva” al fine della promozione medesima, mediante pubblicazione on line, cartacea, etc.
I diritti d’autore dell’immagine e qualunque altro diritto restano prerogativa del fotografo partecipante.

La Call fotografica è promossa dall’associazione Roma Fotografia,  TWM Factory, la rivista ILFOTOGRAFO, il Festival della Fotografia Etica di Lodi e in collaborazione con The Walkman Magazine.