SEGUICI SU
Indietro

le tartarughe

le tartarughe

MI PIACE!

0 189 0
- DESCRIZIONE DEL PROGETTO -
Il progetto prevede la realizzazione di un complesso di tre fabbricati tipologicamente distinti come “palazzina”, contraddistinti rispettivamente in due edifici, posti verso il fronte strada, costituiti da un totale di otto (4+4) unità abitative disposti su due livelli, di circa 63 mq ognuna; ed un corpo arretrato che completa il complesso residenziale con dodici unità (6+6)di circa 54 mq ognuna, per un totale di venti (10+10) appartamenti. L'edificio, nel rispetto dei distacchi dai confini, viene posizionato su lotto, con andamento quasi pianeggiante, in maniera da formare un complesso a forma di “U”. La forma che si è costituita determina la possibilità di avere un ampio spazio comune che verrà a costituire l’ingresso alle residenze e l’opportunità di fornire uno spazio condominiale adibito a verde. La costruzione si presenterà, nel suo insieme, con tre corpi di fabbrica collegati da un ballatoio, dove gli appartamenti al piano rialzato godranno di ampi giardini, mentre i medesimi al piano primo saranno serviti da ampi terrazzi. L’opera prevede a servizio delle residenze undici (11) posti auto in superficie, di dieci posti auto (10) più dieci (10) autorimesse al piano seminterrato, questi ultimi accessibili dalla rampa carrabile, posta a margine del lotto e direttamente collegata con via G.Sozzi e da una delle tre scale a servizio del ballatoio. La soluzione di poter realizzare, oltre alle cantine, venti (20) posti auto al seminterrato, ha consentito, sotto il profilo progettuale, di poter adibire a verde oltre il 60% dell’intero lotto e comunque di far fronte con 31 posti auto totali ad una carenza di posteggi che la zona ha mostrato. L'intera costruzione sarà a struttura portante in cemento armato, dimensionata in osservanza della normativa sismica vigente, con solai alleggeriti in laterizio. Il tamponamento esterno prevede l'uso in parte di laterizi intonacati e tinteggiati con colori pastello ed in parte con mattoni a faccia vista. La copertura, costituita da travi in legno lamellare, sarà coperta da tegole di tipo “ canedese” color terra di Siena, per consentire un più facile accesso al sistema di pannelli fotovoltaici che saranno installati su gran parte del’intera copertura. Quest’ultima presenta rispetto alla forma tradizionale a falde, un andamento curvilineo per consentire una migliore esposizione agli impianti sopra citati ed ottenere una maggior efficienza enrgetica. Le grondaie e i discendenti saranno realizzati in rame e avranno sezione circolare. I balconi verranno realizzati con struttura a sbalzo in c.a. come previsto dal progetto con il parapetto in ferro battuto. Gli infissi saranno in legno/alluminio con vetri tipo vetrocamera, gli stessi saranno protetti con persiane in alluminio. I portoni d'ingresso saranno in legno e avranno lo stesso colore delle persiane. La parte esterna dell'edificio verrà sistemata con camminamenti in ciottoli di fiume e prato all'inglese. La recinzione in blocchi di tufo ,già esistente ,sarà ristrutturata. Nella progettazione dell'edificio inoltre si è tenuto conto dell'isolamento termico, nonché di un impianto di riscaldamento a pavimento il quale farà uso di gas metano. Per il raffrescamento estivo è previsto un sistema con unità esterne, posizionate in apposite vani localizzati nel piano sottotetto, aperti ma visivamente non percebibili, in modo da evitare inestetismi all'edificio stesso.

MI PIACE!

0 189 0


COMMENTI (0) | Per partecipare alla conversazione dovete registrarvi