SEGUICI SU
Indietro

Le "Memorie Urbane" di Gaeta e Formia

Le
Le "Memorie Urbane" di Gaeta e Formia
Con l’Urban Festival, la street- art conquista il territorio laziale
Sea Creative
Le
Le "Memorie Urbane" di Gaeta e Formia | Con l’Urban Festival, la street- art conquista il territorio laziale
Una galleria d’arte virtuale che si trasforma in luogo reale; un sogno che dopo cinque anni di duro lavoro diventa realtà: succede a Gaeta, dove da pochi giorni ha aperto Street Art Place-Urban Gallery, uno nuovo spazio espositivo dedicato all’arte e ai suoi linguaggi urbani, L’iniziativa fa parte del progetto Memorie Urbane, che dal 2011 mette in contatto le diverse forme di creatività urbana con il territorio circostante. 
 
L’intervento di Sea creative a Formia
Mentre a Gaeta apre un nuovo centro espositivo di urban art, Memorie Urbane ha già realizzato il primo intervento del 2016 di riqualificazione urbana sul territorio nella cittadina di Formia, dove l’ intervento pittorico dell’artista Sea Creative ha dato nuova linfa al ponte di via Madonna di Ponza, luogo dimenticato e in stato di degrado. Nel suo murales hanno preso forma personaggi attoniti, colti in espressioni stupite e avvolti in uno scenario surreale. La stessa espressione di chi ammira la rinascita di questi luoghi abbandonati e ora rinati grazie ai nuovi linguaggi artistici contemporanei.
 
Street Art Place-Urban Gallery, la creatività arriva nel basso Lazio 
Ma facciamo un po’ di ordine. Torniamo a Gaeta, in piazza Traniello, per capire cosa sta accadendo nella Street Art Place-Urban Gallery: a inaugurare la location, la mostra dal titolo Welcome, aperta fino al 17 aprile, che espone le opere di Isaac Cordal, presentate per la prima volta in Italia. L’artista spagnolo dà il ‘benvenuto’ con le sue statue in resina, che invitano il pubblico a riflettere sul rapporto tra uomo e società moderna. Un’umanità progredita in uno spazio fin troppo sfruttato o a volte del tutto abbandonato anche per le nostre fobie, battaglie economiche e politiche. Ma a cosa ci porterà tutto questo? E soprattutto cosa lasceremo alle prossime generazioni? 
 
Tutti i volti dell’Urban Festival
Ma Welcome rappresenta solo l’inizio della V edizione dell’Urban Festival firmato da Memorie Urbane, che fino al prossimo ottobre coinvolgerà artisti del panorama internazionale con una serie di eventi in tutto il territorio laziale. Trentacinque creativi del calibro di David Oliveira, ECB, Deih, Louis Masai (solo per citarne alcuni) saranno protagonisti di interventi a Ventotene, Gaeta, Formia, Fondi, Cassino, Valmontone, Terracina. Tutti testimoni dello stesso messaggio: creare, anzi rievocare, una ‘memoria’ che dal passato può fungere da punto di partenza per nuovi percorsi creativi e innovativi.
Immagini Correlate
Isaac Cordal
Isaac Cordal