SEGUICI SU
Indietro

La Ville Ouverte

La Ville Ouverte
La Ville Ouverte
Il paesaggio mediterraneo come tema di una call transnazionale per giovani artisti
La Ville Ouverte
La Ville Ouverte | Il paesaggio mediterraneo come tema di una call transnazionale per giovani artisti
Una call transnazionale riservata a sei artisti under 34. I giovani, provenienti da Italia, Belgio, Slovenia, Tunisia e Libano, verranno selezionati per partecipare a un percorso che darà ai vincitori la possibilità di risiedere in Italia e Slovenia. Il tema è la riflessione sull'immaginario collettivo e sugli spazi pubblici del Mediterraneo. La domanda a cui i sei creativi dovranno rispondere è: in che modo il paesaggio influenza l’immaginazione umana?
 
Mediterranean Landscapes è un progetto collaborativo del Network BJCEM-Biennale des jeunes créateurs de l'Europe et de la Méditerranée, promosso da Arci Nazionale e curato da Giuditta Nelli e Marco Trulli, in collaborazione con A-POIS Art Projects to Overcome Impossible Sites, Pelagica e l’associazione slovena Skuc.
 
Un itinerario sovranazionale, dunque, che collega tre terre e sei artisti provenienti da paesi diversi e che evidenzierà le caratteristiche del paesaggio Mediterraneo, nel tentativo di creare una geografia comune di punti di riferimento, un’identità condivisa legata alle migrazioni e alle trasformazioni. La sovrapposizione tra elementi non correlati sarà al centro di un focus sul paesaggio concepito come una sovrapposizione di strati locali, culturali e geografici.
 
La Ville Ouverte è un progetto multidisciplinare che si prefigge di rileggere lo spazio pubblico e le dinamiche ad esso connesse attraverso declinazioni inconsuete e punti di vista fuori dal comune.
 
Il primo step del progetto prevede una residenza nei territori del Tigullio e della Tuscia. Dieci giorni di esplorazioni e incontri con le comunità locali e con artisti, curatori, architetti, urbanisti e geografi. Un percorso fatto di osservazione, classificazione, rilettura e riattivazione dei territori, che unisce elementi immaginari e reali, partendo dai concetti di identità e migrazione.
 
Il secondo step prevede una residenza a Ljubljana, che servirà come momento di condivisione tra i sei artisti e come un'opportunità di discussione per gli artisti e i loro curatori.
 
I risultati finali della residenza verranno presentati nell’ambito della Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo - Mediterranea 18 - che si terrà a Tirana e Durazzo (Albania) nel mese di maggio 2017.
 
La scadenza per l’invio della application è l’11 settembre 2016 e le residenze si svolgeranno dal 21 al 30 ottobre in Tuscia e Tigullio (Italia) e dal 31 ottobre al 7 novembre a Ljubljana (Slovenia).