SEGUICI SU
Indietro

La Vetrata Artistica: Luce e Colore

La Vetrata Artistica: Luce e Colore
La Vetrata Artistica: Luce e Colore
fino all'11 giugno
La Vetrata Artistica: Luce e Colore
La Vetrata Artistica: Luce e Colore | fino all'11 giugno

Ispirati dalle opere della Casina delle Civette, gli allievi del corso di “Vetrate Artistiche” della Scuola d’Arte e dei Mestieri “Ettore Rolli”, guidati dalle insegnanti, hanno tratto ispirazione dall’ampio catalogo artistico di Duilio Cambellotti, Vittorio Grassi, Umberto Bottazzi, Paolo Paschetto e Cesare Picchiarini, per realizzare i loro lavori, tessendo una trama di tagli inedita nel rispetto dell’opera originale. I lavori realizzati per l’anno formativo 2016/2017 saranno presentati, appunto, in un’esposizione dal titolo “La Vetrata Artistica: Luce e Colore”, che si terrà dall’11 maggio all’11 giugno presso la Dipendenza della Casina delle Civette di Villa Torlonia.

La mostra, promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali -  è stata organizzata e curata dalle insegnanti del corso Vanessa Ascenzi, storica dell’arte e docente di Storia della vetrata artistica, Giovanna Chieppa, artista e maestra vetraia e da Zètema Progetto Cultura.

Considerata l’unicità dello spazio espositivo, i lavori presentati sono ispirati alle opere degli artisti che collaborarono alla realizzazione della Casina delle Civette, fautori della rinascita della vetrata artistica nei primi decenni del Novecento, di cui la Casina è un simbolo.

In alcuni casi gli allievi hanno scelto di realizzare vetrate che sono andate disperse, come la ‘Rugiada’ e la ‘Danzatrice’ di Vittorio Grassi, in altri hanno deciso di tradurre in vetro le illustrazioni destinate ai libri per l’infanzia o le incisioni di Duilio Cambellotti.

Gli allievi sono stati chiamati a compiere uno sforzo interpretativo, immaginando colori e atmosfere di opere che conosciamo solo attraverso immagini in bianco e nero. Dal punto di vista tecnico invece, in alcuni casi, hanno dovuto tradurre disegni e opere che non sono stati concepiti per essere realizzati in vetro, tessendo una trama di tagli inedita nel rispetto dell’opera originale.

I lavori esposti sono stati realizzati da: Eleonora Bernardi, Giuliana Catenaro, Roberto Arduino Celegato, Vittorio De Angelis, Tullio De Santis, Giulia Fiaschetti, Gabriella Innusa, Laura Oliva, Lidia Pasquali, Paola Quattrini, Annamaria Resse, Maria Rizzuti e Laura Storaro.

Immagini Correlate