SEGUICI SU
Indietro

LA MECCANICA DEI MOSTRI. DA CARLO RAMBALDI A MAKINARIUM

LA MECCANICA DEI MOSTRI. DA CARLO RAMBALDI A MAKINARIUM
LA MECCANICA DEI MOSTRI. DA CARLO RAMBALDI A MAKINARIUM
un mostra per ammirare E.T., King Kong, Alien
LA MECCANICA DEI MOSTRI. DA CARLO RAMBALDI A MAKINARIUM
LA MECCANICA DEI MOSTRI. DA CARLO RAMBALDI A MAKINARIUM | un mostra per ammirare E.T., King Kong, Alien

Fino al 6 gennaio al Palazzo delle Esposizioni con la mostra "La meccanica dei mostri Da Carlo Rambaldi a Makinarium" si celebra il genio indiscusso dell'uomo degli effetti speciali: Carlo Rambaldi. L'italiano che gli effeto speciali  da elementi di contesto a protagonisti dei film, basti penare solo a E:T, Alien e King Kong.  Nel percorso espositivo si svelano  i segreti delle creature prodotte dal genio degli effetti cinematografici e delle sue creature e che valsero a Rambaldi tre premi Oscar. L’esposizione, a cura di Claudio Libero Pisano, è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale e organizzata dall’Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con la Fondazione Culturale Carlo Rambaldi. Attraverso l'esposizione di oltre cento opere e materiali originali, alcuni dei quali inediti, provenienti dall’archivio privato di Rambaldi, la mostra costruisce un percorso emozionante in grado di tracciare la storia del cinema italiano e internazionale dagli anni Sessanta ai nostri giorni, ponendo, inoltre, l’accento sulla tradizione artigianale italiana come "marchio di qualità" che da sempre distingue le maestranze cinematografiche del nostro Paese. Dalla mano di King Kong, con i suoi oltre sei metri di lunghezza, alle diverse versioni di E.T. e Alien, dai 18 guerrieri, a dimensione naturale, del film Barbarella di Roger Vadim alle altre decine di esseri fantastici, la mostra dà la possibilità di ammirare, per la prima volta e in maniera inedita, la struttura interna delle creature del maestro ferrarese, la meccatronica che consentiva i movimenti iperrealisti dei personaggi. L’esposizione documenta il lavoro delle generazioni successive: il gruppo Makinarium, tra i più qualificati al mondo in questo settore, che oltre a restaurare per l’occasione le opere di Rambaldi in mostra, sarà presente con una importante sezione dedicata alla loro produzione tra cui diverse creature del film film Il racconto dei racconti di Matteo Garrone, che ha fruttato il David di Donatello nel 2016. Il lavoro di Makinarium testimonierà la continuità di un’eccellenza del nostro Paese che oggi coniuga in modo virtuoso le capacità artigianali con le più sofisticate tecniche del digitale. Il restauro rappresenta un capitolo importante di questa mostra perché, grazie a Makinarium, il recupero delle creature di Rambaldi ha reso possibile la loro fruizione altrimenti perduta.

Immagini Correlate