SEGUICI SU
Indietro

La legge Attesa da Decenni

La legge Attesa da Decenni
La legge Attesa da Decenni
il cinema e l’audiovisivo hanno un nuovo Fondo per gli investimenti
La legge Attesa da Decenni
La legge Attesa da Decenni | il cinema e l’audiovisivo hanno un nuovo Fondo per gli investimenti

La Camera dei Deputati approva il DDL Cinema nella sua interezza, permettendo così a questa legge di entrare in vigore già con i decreti attuativi dal gennaio 2017. Si tratta di una riforma attesa da oltre cinquant’anni e che prevede la creazione del “Fondo per lo sviluppo degli investimenti nel cinema e l’audiovisivo”, completamente autonomo per il sostegno dell’industria cinematografica e audiovisiva e che porrà fine alla discrezionalità dei finanziamenti nel settore del cinema e dell’audiovisivo. Saranno disponibili risorse certe per 400 milioni di euro all’anno, oltre il 60% in più rispetto ai fondi attuali, e verranno introdotti strumenti automatici di finanziamento con forti incentivi per i giovani autori e per chi investe in nuove sale e a salvaguardia dei cinema.

Il fondo è alimentato, sul modello francese, direttamente dagli introiti erariali già derivanti dalle attività di programmazione e trasmissione televisiva, distribuzione cinematografica, proiezione cinematografica ed erogazione di servizi di accesso ad internet da parte delle imprese telefoniche e di telecomunicazione. Pertanto, a decorrere dal 2017, una percentuale fissa (11%) del gettito Ires e Iva di questi settori costituirà la base di calcolo delle risorse statali destinate al finanziamento del Cinema e dell’audiovisivo. Nessuna nuova tassa ma un virtuoso meccanismo di “autofinanziamento” della filiera produttiva che viene incentivata a investire e innovare e che fa scomparire l’attuale incertezza annuale sui fondi destinati al cinema: il nuovo fondo non potrà mai scendere sotto i 400 milioni di euro annui.

La nuova Legge Cinema abolisce, inoltre le commissioni ministeriali per l’attribuzione dei finanziamenti in base al cosiddetto ‘interesse culturale’ e introduce un sistema di incentivi automatici per le opere di nazionalità italiana.

L’intervento permetterà di supportare concretamente l’industria Italiana cinematografica, ritenuta un veicolo formidabile di formazione culturale e di promozione dell’intero Paese.

Per conoscere tutte le novità introdotte dalla nuova legge è possibile visitare il sito del MiBAC

- Immagini Correlate -