SEGUICI SU
Indietro

L’Istituto Luce è online

L’Istituto Luce è online
L’Istituto Luce è online
È uno dei più grandi archivi italiani ed ora può essere consultato anche dagli utenti digitali
L’Istituto Luce è online
L’Istituto Luce è online | È uno dei più grandi archivi italiani ed ora può essere consultato anche dagli utenti digitali

Con 200.000 schede catalografiche, 4.000 ore di filmati e 400.000 fotografie, l’Istituto Luce (L’Unione Cinematografica Educativa) è la più antica istituzione pubblica destinata alla diffusione cinematografica a scopo didattico ed informativo.

Stiamo parlando di quasi cento anni di immagini, di un fondamentale strumento di riferimento per gli studiosi ed appassionati della storia d’Italia.  La storia viene ripercorsa attraverso la quotidianità che va dall’informazione alla letteratura, dalla scienza all’arte e, ovviamente, alla storia.

Fu istituito nel  1924 da Benito Mussolini come importante strumento di propaganda, ma nello statuto di fondazione si legge che la finalità dell’Istituto era volta alla diffusione della cultura popolare e dell’istruzione tramite la diffusione cinematografica. Ciò ha fatto sì che pochi anni dopo, nel 1927, venne creato il Cinegiornale Luce, antenato del nostro telegiornale.

Anni dopo l’Istituto fondò l’ENIC (Ente Nazionale Industrie Cinematografiche) divenendo anche una casa produttrice e si annovera, tra i primi lungometraggi prodotti, il colossal “Scipione l’africano” di Carmine Gallone. Tra i più recenti, a partire dal dopoguerra, spuntano anche documentari diretti da Pupi Avati, Mario Monicelli ed Ettore Scola. L’archivio Luce rappresenta, quindi, un patrimonio assolutamente prezioso che documenta tutto il Novecento e, con  esso, i cambianti dell’Italia.

- Immagini Correlate -
L’Istituto Luce è online