SEGUICI SU
Indietro

Italia in mostra

Italia in mostra
Italia in mostra
concorso di idee
Italia in mostra
Italia in mostra | concorso di idee

Concorso di idee per progetti di mostre che rappresentino e valorizzino la cultura italiana nella sua accezione di patrimonio sia materiale che immateriale

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - Direzione generale per la promozione del sistema Paese, in collaborazione con RO.ME - Museum Exhibition, bandisce la prima edizione di Italia in mostra, il concorso di idee finalizzato all’acquisizione di progetti di mostre che rappresentino e valorizzino la cultura italiana nella sua accezione di patrimonio sia materiale che immateriale.

I progetti possono essere proposti da soggetti singoli o associati quali musei, enti pubblici e privati senza scopo di lucro, istituti universitari, fondazioni, imprese ed associazioni di imprese (incluse le imprese cooperative), o da comitati formalmente costituiti e associazioni culturali non profit, che: abbiano tra i propri obiettivi la promozione e valorizzazione della cultura materiale e immateriale; abbiano consolidata esperienza nella progettazione e realizzazione di mostre ed eventi culturali; siano in possesso dei requisiti di cui all’art. 80 del Decreto Legislativo n. 50/2016 e ss.mm.ii.

È ammesso che uno stesso soggetto proponente partecipi ad entrambe le sezioni del concorso, presentando due progetti diversi e inediti di mostre rispondenti alle rispettive sezioni. Resta fermo che i soggetti proponenti e/o gli eventuali associati potranno candidare per ciascuna sezione una sola proposta progettuale.

Il concorso ha due distinte sezioni: Sezione A: progetto inedito di mostra legato alla valorizzazione di uno o più aspetti del patrimonio materiale culturale italiano, nell’ambito delle tradizionali arti visive e dell’architettura (arti figurative, scultura, fotografia, pittura, ceramica, etc.); Sezione B: progetto inedito di mostra legato alla valorizzazione della cultura immateriale dell’Italia e al c.d. “genio” italiano, con riferimento alla storia, alla lingua, alle innovazioni, alla scienza, alla tecnologia, al Made in Italy, al cinema fino alla gastronomia e alle tradizioni popolari.

I progetti candidati per il concorso dovranno: essere progetti nuovi e inediti; rivolgersi a un pubblico internazionale, europeo ed extraeuropeo; prevedere un allestimento per un spazio espositivo tra i 100 e i 150 mq; prevedere un budget di produzione non superiore ai 35.000 euro (IVA esclusa). Sono esclusi da tale ammontare i costi relativi al trasporto delle opere all’estero ed all’assicurazione delle stesse, al rimborso delle spese di viaggio e di alloggio del curatore, nonché quelli relativi al personale necessario per l’allestimento in loco.

Al soggetto proponente vincitore di ciascuna sezione sarà corrisposto un premio pari a 10.000 euro netti come corrispettivo di prestazione d’opera. 

Modalità di partecipazione: Il plico contenente la domanda di partecipazione e il progetto con i relativi allegati, predisposti secondo le modalità descritte nel bando, dovrà garantire l’anonimato del mittente e dovrà pervenire entro le ore 12.00 del 28 febbraio 2020 all'indirizzo indicato nel bando.

Bando completo e informazioni utili su Esteri.it.