SEGUICI SU
Indietro

In Equilibrio sulle punte

In Equilibrio sulle punte
In Equilibrio sulle punte
Il Festival di danza si focalizza sulla Germania
In Equilibrio sulle punte
In Equilibrio sulle punte | Il Festival di danza si focalizza sulla Germania

Festiva dell’Equilibrio 2017, una delle manifestazioni di danza internazionale più attesa della capitale da quest’anno, sotto  la direzione artistica di Roger Salas, si presenta con una formula completamente rinnovata sotto il profilo tematico ed estetico.
Ogni anno Equilibrio Festival porterà all’Auditorium Parco della Musica le migliori compagnie e i coreografi più rappresentativi della danza internazionale focalizzando la sua attenzione su un paese e ampliando l’offerta culturale con manifestazioni collegate, come mostre, proiezioni di film e video-arte, incontri e conferenze.

La scelta è stata quella di iniziare con la Germania, che ha obiettivamente svolto un ruolo fondativo nel panorama dalla danza moderna del Novecento, europeo e mondiale.
Da Rudolf von Laban a Mary Wigman e Gret Palucca, il festival rende omaggio ad artisti come Kurt Jooss, Pina Bausch, Susanne Linke, Reinhild Hoffmann e Hans Züllig.

Il programma di Equilibrio Festival si è aperto con la Frankfurt-Dresden Dance Company diretta da Jacopo Godani e due lavori The Primate Trilogy e Mixed Program, basati su un brillante linguaggio coreografico e l’audacia fisica dei danzatori.
Di seguito Leonetta Bentivoglio con Claudio Schellino e ancora l’ambizioso progetto Eredità Wuppertal, in cui vari artisti hanno reso omaggio all’’estetica di Pina Bausch.
El Circulo Eterno è la prima parte dell’omaggio che DanceLab Berlin ha reso a Harald Kreutzberg, uno dei danzatori/coreografi più famosi della danza espressionista tedesca degli anni Venti e Trenta, a cui è dedicata anche una mostra di foto e video.

Il 20 febbraio sono in scena Susanne Linke e Reinhild Hoffmann due figure eroiche della danza contemporanea che grazie alle quali il quotidiano e l’antiaccademismo sono definitivamente penetrati nelle ricerche formali e creative del teatrodanza.
E il 24 chiude il festival Susanne Linke/Renegade con la messa in scena di Ruhr-Ort, leggendaria pièce di teatro-danza del 1991 di Susanne Linke incentrata sul lavoro nelle acciaierie e nelle miniere dove il logoramento fisico diventava danza.

Immagini Correlate
Raphaelle Delaunay e Asha Thomas in Ginger Jive
Godani Mixed Program
Frankfurt-Dresden Dance Company