SEGUICI SU
Indietro

GABRIELE ROSA

GABRIELE ROSA
GABRIELE ROSA
Foto di Antonio Barrella
GABRIELE ROSA
GABRIELE ROSA

I tratti che più caratterizzano il carattere del giovane designer Gabriele Rosa sono la determinazione e una sana ambizione, che lo hanno portato dalle aule accademiche della Scuola di design a numerose collaborazioni e tirocini con le più importanti e conosciute aziende del settore, a partire dall’esperienza presso Poltrona Frau, in cui viene a contatto con una realtà di arredo d’alta gamma caratterizzata da un’estrema cura per il prodotto, a partire dai materiali, fino all’esperienza lavorativa con Zanotta, «azienda che avevo studiato sui libri dell’università».

Oggi Gabriele Rosa ha uno studio tutto suo a Roma, in via Cesena 39: nel 2008 ha iniziato a impiegare il poco tempo libero a disposizione disegnando prodotti propri e proponendoli ai clienti che hanno risposto con entusiasmo alla sua creatività.

«Questo mi ha permesso di sganciarmi dal lavoro dipendente e dagli stage, e di avviare alla fine un mio piccolo studio, un laboratorio» dove lavorano, con lui, altri creativi del settore. È stato il momento peggiore per aprire uno studio, perché, racconta, ha dovuto attraversare la crisi del 2008, «ma siamo ancora qua».           
Da questo percorso all’insegna di una sana incoscienza e del desiderio, è nata “Alya”, lampada a sospensione disegnata da Gabriele Rosa e prodotta da Nemo Lighting, nata secondo due principi: estetica della leggerezza e nuova tecnologia LED. Poca è la materia utilizzata (tre linee luminose – anziché semplici punti luminosi – con forma dinamica di flessione, in alluminio); la grande luminosità di questa creazione e il grande respiro che restituisce agli spazi nei quali è collocata rappresentano i suoi punti di forza. Alya è ideale per ambienti contract come alberghi e ristoranti, o sopra tavoli, in sale da pranzo, in salotti. Gabriele Rosa ha creato un prodotto capace di stupire e caratterizzare ogni ambiente.

La storia è stata raccontata da Giorgio Ghiotti, scrittore.

- SPAZI E LAVORI -