SEGUICI SU
Indietro

Fornelli 2.0

Fornelli 2.0
Fornelli 2.0
Cucina Tecnologica e Social grazie alla creatività
Fornelli 2.0
Fornelli 2.0 | Cucina Tecnologica e Social grazie alla creatività

Avete mai pensato al bello di avere una cucina digitale? Una cucina in cui grazie a un touch è possibile leggere le ricette, guardare la tv, o con la quale è possibile interagire a distanza attraverso un tablet o smartphone? Telecamere, accensione e spegnimento luci, tutto gestibile con un semplice clic. Questa è l’idea alla base di Cucina Tecnologica e Social, un concorso online indetto da Beidea, un laboratorio virtuale in cui persone e aziende possono inserire e mostrare idee e prodotti, in cui il creativo in cucina potresti essere proprio tu. In che modo?

Come realizzare una cucina 2.0
Il concorso, organizzato da Mod’Art in collaborazione con la Fiera del Mobile Riardo, sta cercando a titolo gratuito designer, architetti, ingegneri e creativi per la realizzazione di elementi destinati a comporre quella che diventerà presto la cucina del futuro. Cucina e tecnologia devono potersi fondere insieme in tale progetto grazie all’aiuto di strumenti ormai di uso quotidiano: smartphone e tablet. Spazio allora alla creatività 2.0 e via a quelle idee che potrebbero permetterci, anche attraverso l’uso dei nostri cellulari, di cucinare e contemporaneamente vedere la tv, ascoltare musica e perché no, accendere o spegnere a distanza quelle luci che abbiamo dimenticato accese o quelle tapparelle che abbiamo scordato di abbassare prima di uscire di casa.

Come partecipare
Partecipare è semplice: basta inviare il proprio modulo di partecipazione, che può essere singolo o in gruppo, a concorso@beidea.it entro il primo marzo 2016 e ognuno potrà presentare fino a due idee progettuali. Il vincitore, che sarà premiato entro aprile 2016, potrà poi vedere concretamente il frutto del proprio lavoro. Il suo prodotto infatti apparirà alla Fiera del Mobile Riardo (CE) e poi in tutta Italia presso gli altri show room partner del progetto, e sarà inserito inoltre nel catalogo dell’azienda Mod’Art che farà al vincitore anche un contratto di royalties.

La posta in palio insomma è tanta, basta scatenare la propria creatività digitale. I requisiti che verranno analizzati in egual misura dalla giuria saranno: creatività, funzionalità, utilizzo dei materiali tecnologici applicati al prodotto, la sua vendibilità e infine l’appeal estetico, perché come in ogni cosa, anche qui l’occhio vuole la sua parte.