SEGUICI SU
Indietro

Fondazione Cusani Onlus

Fondazione Cusani Onlus
Fondazione Cusani Onlus
Fondazione Cusani Onlus
Fondazione Cusani Onlus

Piccoli artisti crescono. E la scuola, ovviamente, è il luogo prediletto per formare giovani musicisti. Dario Cusani, appassionato musicista è da sempre convinto che in Italia la musica classica debba sganciarsi dal mondo affettato ed elitario per rivolgersi, con gioia, a tutti. Per questo ha deciso di formare i bambini all'educazione delle note. Lo scopo è di creare una scuola di alta specializzazione sul modello russo, che oggi prepara i più grandi concertisti e le migliori orchestre del mondo.

Al momento la fondazione collabora con scuole pubbliche dell'infanzia, primarie e secondarie di I e II grado e, quindi, con bimbi dai 3 ai 13 anni per dare vita a piccole orchestre di quartiere, che rappresentano un'occasione di conoscenza, di condivisione e soprattutto di crescita. In questa fascia di età i piccoli sono più ricettivi e, quindi, si tratta del momento migliore per aprir loro le porte delle sale concerto. Grazie agli spartiti si acquista sensibilità, rispetto di se stessi e degli altri, capacità di concentrarsi e di lavorare insieme ad altri bambini per ottenere un risultato collettivo. La musica è un linguaggio universale, che nei corsi della fondazione coinvolge anche pittura, disegno e tanti altri linguaggi creativi, abbattendo le barriere linguistiche che spesso si possono instaurare non solo tra bambini, ma anche con gli adulti. L'iniziativa La Musica va a scuola ha portato alla nascita delle Orchestre Fratelli d'Italia e dell'Orchestra Sociale Italiana, ma anche alla formazione del progetto Orchestra e Coro di Quartiere. Tra gli alunni delle classi, che svolgono una lezione di musica a settimana in orario scolastico, sono stati selezionati quelli che hanno dimostrato particolare interesse e talento per formare l’Orchestra e il Coro di Quartiere dove suoneranno insieme bambini di più scuole, rivolgendosi a un pubblico più ampio, formato non soltanto da familiari o conoscenti.

- Gli Spazi -