SEGUICI SU
Indietro

Eur eco urban

Eur eco urban
Eur eco urban
Foto di Antonio Barrella
Eur eco urban
Eur eco urban

Il progetto "A+A Architects – EUR Eco Urban Revolution" nasce in seguito alla partecipazione a un concorso per la riqualificazione delle tre torri dell'EUR, le cosiddette torri "Ligini".

A muovere i due architetti laziali, che insieme hanno aperto uno studio, è stato il motore della loro scommessa personale: puntare molto, anzi quasi tutto, sulla delicata ricoversione dell'esistente, sul recupero accurato, sulla riqualificazione sempre attenta.

Punto essenziale di tutto questo è il dover operare in una città come Roma, magnifica quanto esasperante in termini di mobilità e qualità di servizi al cittadino.

Caotica, dispersiva, rumorosamente presente. Bella ma oltremodo difficoltosa, incredibile nel bene come nel male.

Alessio Volpe e Antonella Ciavardini operano principalmente nel settore privato, offrendo architetture funzionali ma sempre rispettose dell'impatto ambientale, dinamiche ma non agressive, al passo coi tempi ma non dimentiche di quanto il contesto passato possa offrire.

Si può vivere allora Roma diversamente? È davvero obbligatorio pensare anche a tutto questo come a qualcosa di utopico o per lo meno di molto, molto lontano?

Eco Urban Revolution ha preferito affidarsi alla speranza piuttosto che alla disillusione,  e ha preteso dalla sua lungimiranza la visione di un luogo diverso, più umano, capace di creare un senso nuovo di urbanità e di comunità sociale.

Come?

Innanzitutto riportando il verde in città, riqualificando gli spazi già presenti con una sensibilità differente, rifiutando l’idea di una strada operativa, dove la bellezza e la qualità non costituiscono altrettante priorità.

Attraverso una deontologia diametralmente opposta, Volpe e Ciavardini ci offrono uno spunto per far rinascere Roma.

La storia è stata raccontata da Angela Bubba, scrittrice.

- SPAZI E LAVORI -