SEGUICI SU
Indietro

Errare persona

Errare persona
Errare persona
officina culturale casa d'arte
Foto di Antonio Barrella
Errare persona
Errare persona

Damiana Leone è un'attrice, regista e drammaturga di Frosinone, è la direttrice artistica di Errare Persona, ma soprattutto è un'affastellatrice: riunisce idee, forma fascine di parole, crea sedimentazioni di concetti. L'ho capito quando mi ha spiegato del canto etnico, dell'amore per il greco, della lirica, della recitazione, del teatro catalano, dell'impegno civile. “Mi interessa la ricerca dell'identità, in base a questo ho scelto il nome per la compagnia: PERSONA vuol dire identità, ma rappresenta anche chi siamo e chi possiamo essere (dal latino personaggio, dal greco maschera teatrale e poi da Bergman); ERRARE dà il senso del girovagare, dello spaziare tra le arti, dello sviare, del perdersi”.

Dopo l'Accademia Silvio d'Amico, in un corso tenuto da Emma Dante, Damiana ha incontrato Barbara Mangano (attrice e danzatrice) e con lei una nuova strada da percorrere. Mi ha raccontato che la Dante le ha detto che non era mai stata in Ciociaria, che lei ha risposto: “Non ti sei persa niente” e che, da quella frase sbagliata, ha deciso di riappropriarsi della sua storia, di quella della sua famiglia, delle vicende di una terra che nessuno racconta. E allora il dialetto, le conche, il monumento Alla mamma ciociara di Castro dei Volsci, i Goumier, Una serata a Colono della Morante e il suo tempo da sfollata con Moravia, De Sica, la chiesa sconsacrata di Vallecorsa, le testimonianze, lo studio e uno spettacolo fatto dalle nipoti nella lingua delle nonne: Ninetta e le altre. Le marocchinate del '44, con le attrici Anna Mingarelli e Francesca Reina. Hanno fatto più di 70 repliche, una anche a New York, con il racconto dello stupro delle persone e di un'intera terra.

Errare Persona è un'officina culturale, sostenuta dalla Regione Lazio, che affastella spettacoli (Nòstos-Ritorno, Santissima mia, Sangue e neve) e progetti: rassegne, laboratori per le scuole, seminari, concerti, danza.

Parlando con Damiana si capisce quante cose può dire un territorio se trova la voce per dirle.

 

La storia di Errare Persona è stata raccontata da Elisa Casseri, scrittrice.

 

- SPAZI E LAVORI -