SEGUICI SU
Indietro

DARIO PENDENZA

DARIO PENDENZA
DARIO PENDENZA
Foto di Ilaria Magliocchetti Lombi
DARIO PENDENZA
DARIO PENDENZA

Il logo di “D!pendenza Hand Made Design” è un fico d’india, un vegetale capace di rigenerarsi continuamente. Come i sogni, che dalla apparente confusione generano intuizioni creative. È un sogno a far nascere “Txt”, una serie di lampade che accendono messaggi luminosi. Dario, giovane architetto romano, in sogno vede una scritta accendersi. Tutto è nitido, e diventa palpabile anche l’idea di creare complementi d’arredo fatti di parole.

Le scintille di genio si materializzano grazie alla sua passione per l’artigianato, ereditata nella bottega del nonno falegname, il primo spazio che accolse il suo desiderio di dare vita agli scarti. In cantiere il legno dei bancali viene visto come rifiuto, mentre il suo occhio coglie il potere di una materia viva. Diventa cornice per le lampade; la scocca si adatta alle dimensioni richieste e, trattata con materiale naturale, continua a respirare. Sussurra parole di plexiglas, personalizzabili, che le lampadine ravvivano. Le crea nel suo magazzino a Pietralata, circondato da tre ettari di una Roma capace di incastonare superfici virtuose di natura. È la base operativa di RE-BA, progetto più ampio di lighting interior e outdooring che scompone e riadatta i bancali alle esigenze di arredamento. In quegli ettari, un altro tesoro: vecchi alberi diventano base per altre lampade, fatte di sezioni di tronchi e di flessibili in acciaio armonico, che coniugano origini opposte, tradizione e innovazione. Martina, sua sorella e socia, mette in campo le sue abilità in marketing e comunicazione e sfrutta la dinamicità dei social per diffondere le immagini dei prodotti. È anche grazie a lei che le lampade risplendono. È lei che aiuta Dario a raccogliere l’idea brillante e a tramutare le parole in fatti, in un rapporto di fratellanza creativa che trasforma il sogno in realtà.

La storia è stata raccontata da Elisa Cappai, scrittrice.

- SPAZI E LAVORI -