SEGUICI SU
Indietro

Marco Trulli

Marco Trulli
Marco Trulli
curatore di Cantieri d’Arte
Marco Trulli
Marco Trulli
“La tentazione di andar via? Lo ammetto, c'è stata. Poi ho capito che le mie esperienze fuori di qui potevo travasarle nel territorio per rivitalizzarlo. Era questa la vera sfida da vincere.” 
 
Marco Trulli, a suo modo, è anche lui un artista: tessitore di un territorio nuovo di cui l'arte e il sociale sono la trama e l'ordito. Sul telaio a cui lavora con impegno e passione da 10 anni si intrecciano l'urgenza di alfabetizzazione e la creatività dei giovani, la promozione culturale e l'immaginario collettivo, la lettura del passato e la comprensione del presente. La condivisione definisce la trama di questo tessuto, dove l'arte e la cultura sono il tramite che permette anche di affrontare la sfida epocale dell'immigrazione attraverso il coinvolgimento e l'inclusione. E dove i giovani sono la chiave.
 
La Biennale dei Giovani Artisti dell'Europa e del Mediterraneo, le residenze d'artista, il festival d'illustrazione Librimmaginari sono il ponte lanciato tra il mondo “fuori” e il territorio, che rimane l'orizzonte primario.
 
Dove grazie soprattutto ai Cantieri d'Arte – progetto educativo, laboratorio, spazio partecipato e condiviso – l'arte vive, narra, interpreta. E rende consapevoli. Dove il coinvolgimento crea comunità e la comunità diventa progetto e genera una nuova comunità e un nuovo progetto. Dove l'innovazione non significa tecnologia fine a se stessa ma anche dialogo col passato e ritorno alle tecniche artigianali per creare, in una osmosi continua, nuove professionalità e competenze.
 
La posta in gioco? Marco e i suoi collaboratori, coetanei trentenni con cui condivide background e feeling generazionale, non hanno dubbi: una nuova concezione del territorio. Attivo, dinamico, vitale e coinvolto anche nelle sue realtà più periferiche. E per vincere la scommessa è necessario leggerlo e ascoltarlo, cercare elementi che scatenino cortocircuiti dell'immaginario, scoprire metafore in grado di raccontarlo, lavorare insieme, costruire, fare cultura per tutti. Nessuno escluso.
 
La storia di Marco trulli è stata reccontata da Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti
- SPAZI E LAVORI -
Lo trovi qui: Via Genova, 15 - 01100 Viterbo
Lo trovi qui: Via Genova, 15 - 01100 Viterbo