SEGUICI SU
Indietro

Bentornato Outdoor Festival

Bentornato Outdoor Festival
Bentornato Outdoor Festival
la Street art in scena a Roma per tutto il mese di ottobre
Bentornato Outdoor Festival
Bentornato Outdoor Festival | la Street art in scena a Roma per tutto il mese di ottobre

La città di Roma si tinge dei colori della street art e diventa luogo di incontro e condivisione attraverso  “Outdoor Festival”. Giunto alla settima edizione, il Festival, punto di riferimento per gli appassionati di urban art, apre il 1 ottobre e fino al 31 ottobre ospiterà, presso l’ex caserma Guido Reni, le opere di artisti di fama internazionale, da Velasco e Anunzibai, Mobstr e Vlady, fino a Tellas e Joys. Arte, musica, cinema animeranno il Festival dando vita ad un progetto ambizioso, che vuole invitare chi vive la città a riflettere, osservare e sentirsi parte della trasformazione urbana in atto.

Un viaggio per conoscere la street art
Novità di quest’anno OutDoor Off, un calendario di eventi che porta il Festival oltre i confini della Caserma,  con un’ampia programmazione di contenuti culturali che andranno a contaminare il tessuto urbano, dal centro alla periferia. Sono 3 i check point sparsi per la città che renderanno itinerante  l’edizione 2016 di Outdoor Festival: Palazzo Velli, spazio espositivo nell’incantevole cornice del Rione Trastevere, che ospiterà due mostre: la prima vedrà come protagonista Ozmo, considerato tra i maggiori esponenti italiani nella scena dell’arte contemporanea, la seconda presenterà Busco. Seconda tappa di Outdoor Off sarà il quartiere Pigneto. All’interno di Varco, l’ex fabbrica rigenerata promotrice di eventi legati all’arte, musica e food, saranno presentati due interessanti iniziative: FRIGIDAIRE, una mostra sulla storica rivista italiana di arte e fumetto diretta da Vincenzo Sparagna e un’esclusiva presentazione del celebre street artist Basquait, realizzata dal suo fotografo ufficiale Lee Jaffe. Infine, Outdoor Festival si sposterà nel quartiere di Tor Bella Monaca, all’interno del suo Teatro che sarà animato con un  ricco programma di spettacoli e la partecipazione di numerosi artisti italiani ed internazionali. 

Non solo murales
Quest’anno anche una novità tecnologica: grazie alla partneship con il Google Cultural Institute, è stato possibile catalogare tutte le opere realizzate durante le edizioni dell’Outdoor Festival e realizzare Outdoor Project, una piattaforma on-line che presenta, sotto forma di gallerie e percorsi di realtà virtuale, tutte le opere e gli interventi artistici che sono stati realizzati dal 2010 nelle edizioni dell’Outdoor Festival. Si potrà così vivere l’esperienza di curiosare fra le stanze e le opere degli oltre 30 artisti ospitati nelle ultime edizioni dell’Outdoor Festival, tramite l’utilizzo dei Google Cardboard.

Immagini Correlate