SEGUICI SU
Indietro

AUTORISCATTI

AUTORISCATTI
AUTORISCATTI
da fotografo a protagonista della foto
AUTORISCATTI
AUTORISCATTI | da fotografo a protagonista della foto

Terza edizione per AutorIscatti: un contest che invita i fotografi a inviare un autoscatto, che molto prima dei ridondanti selfie, è sempre stato oggetto, vezzo e neccesità dei più grandi fotografi, come, prima ancora, gli autoritratti per i più grandi pittori. Un autoscatto dice molto di se stessi, l’artista si fotografa come si vede. Con l’autoscatto il fotografo si fa soggetto ed espone se stesso alla rappresentazione, passa da fotografo a fotografato, scavalca il medium e non si nasconde più.

Chi può partecipare

Il concorso è rivolto ad artisti di tutte le nazionalità, senza limiti di età.

Opere ammesse

Ciascun artista può partecipare con una sola opera, in piena libertà stilistica e tecnica e su qualsiasi supporto. Le dimensioni devono essere entro le misure massime di cm. 100×120,  Gli artisti possono usare tecniche non sono soltanto quelle più note come la fotografia digitale e la pittura, ma anche l’incisione, l’installazione, le tecniche grafiche digitali, le tecniche miste ed il disegno.

Come partecipare

È necessario inviare una fotografia a colori dell’opera proposta, tramite posta elettronica in formato jpeg a 300 dpi (preferibilmente). Il modulo di partecipazione, la fotografia ed eventuale materiale documentario/: autoriscatti@email.it

Prima selezione

Sulla base delle fotografie ricevute la giuria del concorso procederà alla selezione delle opere che saranno ammesse alla fase successiva. Agli artisti selezionati sarà richiesta l’opera originale. Le opere selezionate parteciperanno a Autoriscatti 2020 ospitato negli splendidi locali DI Prossedi (FR) dei Giardini del Palazzo Baronale Gabrielli del Gallo, l’esposizione si inaugurerà tra maggio e giugno. Tutti gli artisti che supereranno la prima selezione dovranno versare un contributo di 50,00 a parziale copertura delle spese per il catalogo della mostra e per quelle organizzative.

La scadenza è fissata al 31 marzo 2020.