SEGUICI SU
Indietro

Atelier Lumiere

Atelier Lumiere
Atelier Lumiere
Produzione di film digitali in ciociaria
Atelier Lumiere
Atelier Lumiere

Atelier Lumiere è stata fondata nel 2002 da Fernando Popoli, sceneggiatore e regista cinematografico e annovera sedici soci. La sua sede è a Ferentino, storico paese della Ciociaria. In quattordici anni di attività ha realizzato decine di corti e medio metraggi in collaborazione con l'ASL di Frosinone, gli istituti scolastici “Scuola Media Giorgi” e “ITIS Morosini” di Ferentino, “Liceo Marconi”, “Ipsia” e “ITIS Cannizzaro” di Colleferro, l'Associazione diversamente abili “G. Coppotelli”  e altri soggetti operanti nel sociale.

Il medio metraggio "Un uomo di Nome Ambrogio" è stato premiato con l'Oscar del Cinema Indipendente per la regia e con il Perseo Cellini alla Mostra del cinema di Sora. Il corto: "Il metodo perfetto", è risultato migliore fiction al concorso"Specchi rotti e lanterne magiche", organizzato dall'Asl e dall'Università di Salerno. Ultimo lavoro, in ordine di tempo,  il cortometraggio "Cyberbull", prodotto dall'associazione in collaborazione con all'ITIS Morosini di Ferentino. Il film, ambientato a Ferentino, è  una storia sul bullismo che corre in rete, uno sguardo impietoso su un fenomeno inquietante dei nostri tempi al quale va posto rimedio.
L'Associazione ha organizzato sette rassegne cinematografiche sul Cinema Diverso e sul Neorealismo, realizzando anche il documentario: "Zavattini, genio vulcanico", con la collaborazione dell'Archivio Zavattini di Regio Emilia. Ha tenuto corsi sul linguaggio del cinema nell'Università di Cassino, Corso di Laurea di Scienze della Comunicazione, negli istituti scolastici e nel Dipartimento di Salute Mentale dell'Asl. Ha presentato libri di autorevoli scrittori, tra questi: "MMelato forever", di Paola Dei, "L'accarezzatrice", di Giorgia Wurth, "We are alla fakes", di Banksy, "Ottocento romantico e generi. Dominazione, complicità, abusi e molestie", di Fiorenza Taricone, docente all'Università di Cassino. Ha svolto seminari sul cinema all'Università della Terza Età di Frosinone, lezioni per l'Associazione della Stampa, mostre storiche e cinematografiche, tra cui: "Ciociaria, un secolo di storia".

E' stata finanziata venticinque volte attraverso bandi pubblici dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Lazio, dalle Provincia di Frosinone e dai Comuni di Ferentino, Supino, Patrica e Boville Ernica. 

- Gli Spazi -