SEGUICI SU
Indietro

Alice Scornajenghi

Alice Scornajenghi
Alice Scornajenghi
dalle parole alle immagini
Foto di Antonio Barrella
Alice Scornajenghi
Alice Scornajenghi

Vendere l'anima. Ricordate la pubblicità della Toyota GT86? Parliamo di una macchina super sportiva, un'auto da figo single, per cui si presume che se siete uomini e avete una relazione, la vostra donna non prenderà bene la scelta di questo veicolo. Così nasce Fattela perdonare, cioè la promozione che insieme all'acquisto dell'auto inviava un mazzo di rose alla compagna del pilota marpione. Risultato: dodicimila matrimoni salvati. Oppure il giallo virale sul Misfatto di casa Felice, un gioco in cui l'utente social doveva risolvere il caso di un lancio di tacchino al forno contro la finestra del malcapitato Felice.

Alice Scornajenghi (il cognome impronunciabile di origine calabro-americana non lo scrivo più per evitarvi la ginnastica fonetica) non ha solo questo lato ludico. Ci sono campagne commoventi, intense, come quella (premiata, infatti) per il Telefono Azzurro o quella del leone con problemi di carie (giuro, non sto scherzando: è un video bellissimo di un leone bianco che viene anestetizzato e portato dal dentista in piena savana, perché non poteva più mordere e incominciava a essere depresso).

Insomma Alice spazia su vari registri. D'altronde è quello che voleva fare, che le riesce meglio. Dopo la laurea in lettere, sognava una carriera da scrittrice (da disoccupata, quindi) e invece la sua vita sociale e il suo talento per la scrittura l'hanno salvata. A una festa, tramite uno strano (ma onestissimo) incastro alla Sex in the city si ritrova a vendere l'anima al diavolo (cioè alla pubblicità), ma come lei stessa rivela senza vergogna, in questi anni ha imparato che il diavolo può essere un gran figo (anche senza una Toyota GT86). Ma soprattutto in questi anni Alice ha imparato un linguaggio che rimane impresso, creando immagini memorabili in ogni fruitore di pubblicità.

E io adesso voglio, desidero quella Toyota GT86... subito!

 

La storia di Alice Scornajenghi è stata raccontata da Vins Gallico, scrittore.

- SPAZI E LAVORI -