SEGUICI SU
Indietro

Aldo Sollazzo

Aldo Sollazzo
Aldo Sollazzo
la possibilità di poter fare quasi tutto
Foto di Antonio Barrella
Aldo Sollazzo
Aldo Sollazzo

“Out of making almost anything: la possibilità di poter fare quasi tutto. Oggi la mia generazione ha la più grande opportunità di abbattere i confini tra le professioni, di cancellare le barriere tra una disciplina e l'altra”. Aldo Sollazzo, architetto, esperto di design computazionale e fabbricazione digitale, è convinto che il ruolo dell'architetto del domani sia quello di sviluppare una strategia progettuale individuando e facendo interagire dati diversi, dove i numeri sono potenziali sviluppatori di creatività. Nel 2011, dall'esperienza internazionale travasata sul territorio, con Matteo Di Sora fonda Noumena. Il riferimento a Platone è inevitabile: il noumeno, l'idea, l'oggetto del pensiero. Che informa tutti i settori dello Studio: progettazione, ricerca, formazione. Con l'obiettivo/sfida di portare nel territorio eccellenze di background internazionale. Poi il traguardo successivo: la robotica. Nasce N-E-RO, Networking of Environmental Robotics, con i prototipi di droni impiegati per la mappatura e la zonizzazione del territorio di Frosinone, mai realizzata prima, grazie alla raccolta di dati in tempo reale. Per implementare il progetto, una smart city del futuro, ottengono contatti, interesse, un team multidisciplinare e finanziamenti dal Barcelona Regional, ente pubblico di pianificazione urbanistica della capitale europea dell'innovazione.

La loro filosofia? Essere una comunità dove tutto è interconnesso e si relaziona, dove la collaborazione e la condivisione rappresentano una enorme potenzialità di crescita. Lo strumento? I FAB LAB, laboratori di fabbricazione digitale, che collegano il territorio a una rete internazionale, diffondono temi di ricerca ed esperienze, traducendole in attività progettuali e nuove startup. Il sogno si realizza con Reshape, piattaforma digitale che si fa community e connette designer, maker e mercato. Tra Platone e Aristotele, Noumena è un continuo divenire, un progressivo passaggio dalla potenza all'atto. Oltre i confini.

 

La storia di Aldo Sollazzo è stata raccontata da Elisabetta Flumeri e Gabriella Giacometti, scrittrici.

- SPAZI E LAVORI -